Livorno-Pescara 0-0

E-mail Stampa PDF

Buona la prima

Il girone di ritorno si apre con un Livorno molto propositivo che ottiene il sesto risultato utile consecutivo contro il Pescara, terzo in campionato. Sono dieci i punti ottenuti dagli uomini di Breda nelle ultime sei gare e ciò fa ben sperare poiché con una partita in meno ci ritroviamo a sole due distanze dal Foggia quindicesimo.

Ancor più soddisfacente la prestazione: due pali colpiti e tante parate di Fiorillo a salvare la situazione degli abruzzesi.

Mazzoni passa una domenica pomeriggio tranquilla, con un solo intervento su un debole tentativo.

Difesa amaranto molto efficace ed elegante, pericolosa anche in attacco con Gonnelli, che ha sfiorato il goal decisivo per poi lasciare il posto a Delly Marie-Sainte che di testa in pieno recupero ha avuto l’occasione per essere eroe all’esordio, e Di Gennaro, pericoloso anche lui di testa.

I quattro uomini in mezzo al campo hanno ben sostenuto gli attacchi dei labronici e hanno raramente fallito nel fraseggio (sorvolando su un erroraccio di Luci che mette un uomo del Pescara a tu per tu con Mazzoni).

Diamanti presente in tutte le azioni offensive: un palo, alcuni tiri rasoterra a fil di palo e diversi assist non sfruttati. Murilo un po’ sottotono mentre il compagno di reparto Giannetti ha dato dimostrazione di grande forza di volontà ma non è riuscito ad approfittare dei buoni palloni ricevuti.

È un Livorno che fa tornare la voglia di andare allo stadio, quello di questa fase della stagione; una voglia che avevamo perso dopo un avvio di stagione terribile. Breda sta svolgendo sin qui un ottimo lavoro ma ora dobbiamo esser bravi a non mollare e continuare per la nostra strada con la voglia di ottenere risultati importanti in chiave salvezza.

Pietro Grassi

 

Chi è online

 60 visitatori online

Ultime immagini pubblicate

Photogallery