Home

Il Livorno atteso dall'Entella

E-mail Stampa PDF

Dopo la vittoria contro il Catania il Livorno si appresta ad affrontare la neopromossa Virtus Entella in quel di Chiavari. I liguri sono reduci dalla vittoria interna contro il Vicenza e punteranno ad ottenere il bottino pieno nella seconda sfida interna consecutiva. Gli amaranto cercheranno di dare continuità alla vittoria di sabato mirando a limare quei difetti che ancora si sono visti, come quello di non saper concretizzare la superiorità e non saper costruire in maniera ordinata azioni pericolose una volta andati in svantaggio. Il jolly pescato da Jefferson ha scosso la squadra che, con gli altri ingressi di Siligardi e Galabinov, è riuscita a ribaltare per l'ennesima volta il risultato; il numero 26 è stato determinante per creare imprevedibilità in campo ed il bulgaro è andato a dare più peso e qualità nel reparto davanti e ha condito magistralmente il tutto con il superbo gol del 3-2. Il Catania ha provato in qualche modo a reagire ma, a quanto visto fin'ora, anche i siciliani devono ancora trovare l'oliatura giusta per essere la squadra ammazzacampionato che dovrebbero essere. Al momento il Livorno è terzo a pari punti con lo Spezia e con un punto di vantaggio sul Bologna e 9 sul Catania; resta l'impressione che si potesse e si potrebbe fare ancora meglio col parco giocatori a disposizione però andiamo avanti così, sfruttando le capacità dei singoli, il carattere di tutto il gruppo e la coesione di questa squadra.

Leggi tutto...
 

La pagella di Livorno - Catania

E-mail Stampa PDF

Mazzoni: il portierone mette il suo segno sulla partita deviando in corner il tiro da due metri di Calaiò.  Non può far nulla sul tiro del pareggio, e subisce solo il rigore. In un paio d'occasioni potrebbe tentare l'uscita in presa ma desiste, dando qualche brivido, ma sono dettagli. Voto 6.5

Maicon: il giovane brasiliano si è seriamente proposto per un posto fisso nel roster iniziale. Da qualche tempo si è tolto dalle spalle l'etichetta di oggetto misterioso, fornendo prestazioni convincenti. Oggi pomeriggio trova Martinho come dirimpettaio, non proprio l'ultimo arrivato, e lo asfalta costringendolo a rinunciare a molte velleità offensive. Cresce bene, mostra personalità. Voto 6.5

Bernardini: sulle sue spalle una bella responsabilità, in assenza di Emerson, e la onora giocando in modo semplice, alternandosi sul gigante Ciani e su Calaiò a seconda delle circostanze. Qualche incertezza, come i compagni di reparto, nel periodo di partita in cui il Livorno lascia l'iniziativa agli etnei, in particolare in occasione del pareggio di Chrapek. Voto 6 più

Gonnelli: altro giovane di valore, altra prestazione da rimarcare. Voto 6 più

Leggi tutto...
 

Livorno - Catania 4 - 2. La vittoria viene dalla panchina

E-mail Stampa PDF

Il Dèjà vu della partita del 1° novembre tra Livorno e Bologna è servito. Dopo i tre risultati anemici con Frosinone, Perugia e Modena, la compagine amaranto torna alla vittoria con una delle squadre più blasonate del campionato di serie B, con una rimonta spettacolare, in una partita non avara di emozioni.

Il Livorno si presenta in campo con una formazione almeno nei reparti difensivo e centrale obbligati, a causa di squalifiche e infortuni. In attacco con la novità Jelenic in luogo di Siligardi.

Dopo 10' il Livorno è in vantaggio, sgroppata sulla destra di Cutolo che crossa per Moscati che di testa coglie il palo, arriva in tap in Jelenic che in rovesciata insacca nella porta etnea. La difesa dei siciliani non pare insuperabile e con Vantaggiato su cross di Cutolo andiamo vicini al raddoppio. Però al 35' la difesa del Livorno pare un flipper e Chrapek su una palla ribattuta, più volte, trova il pareggio. La squadra amaranto tenta di rifarsi avanti, ma un po' per imprecisione con Jelenic, un po' per sfortuna con Biagianti di testa non trova il raddoppio

Si va al riposo.

Leggi tutto...
 

All'Armando Picchi arriva il Catania

E-mail Stampa PDF

Altro match dal sapore di serie A per gli amaranto che sabato pomeriggio affronteranno il Catania che mira alla promozione diretta. I siciliani nella prima parte del campionato hanno stentato a far valere i propri valori, cosa che da dopo il cambio di allenatore non si è più verificata ed i rossoblu hanno piano piano iniziato a conquistaare vittorie per risalire la classifica e puntare all'obiettivo che si sono dati ad inizio stagione. Anche a Livorno verranno per portare a casa un risultato importante e quindi gli amaranto dovranno stare attenti ad ogni minima situazione, cercando di mantenere la calma e di giocare in base alle proprie caratteristiche. In difesa le scelte saranno forzate poiché mancheranno per squalifica Emerson, Ceccherini e Lambrughi, quindi i 4 saranno Maicon e Gemiti sugli esterni e Gonnelli e Bernardini centrali; a centrocampo rientrerà Djokovic per cui Gautieri avrà tutti a disposizione così come in attacco. Inutile dire che conquistare una vittoria contro il Catania sarebbe molto importante per tenere i siciliani a distanza e per scalare la classifica auspicando in qualche passo falso delle nostre avversarie. E' importante che i ragazzi capiscano e siano consapevoli delle proprie capacità e possibilità, osservando come anche nei momenti di difficoltà sono riusciti a cavarsela alla grande. A Modena con un uomo in meno per quasi un'ora non si è vista l'inferiorità numerica ed, anzi, ci sono state anche buone occasioni per vincere la partita.

Leggi tutto...
 

La pagella di Modena - Livorno

E-mail Stampa PDF

Mazzoni: gran partita di Luca. Presentissimo in tutte le occasioni importanti, neutralizza tre conclusioni a rete dei canarini, evitando la beffa. L'unica leggerezza è l'uscita di pugno, un po' debole, che serve Signori per un tiro che sfiora il palo: avrebbe potuto forse bloccare la palla in volo. Voto 6.5

Maicon: anche oggi la sua prestazione è più che decorosa. Buona spinta e buona fase difensiva. Sbaglia solo, ma clamorosamente, il contropiede a due minuti dalla fine, ignorando l'uomo liberissimo a destra. Voto 6 meno

Bernardini: anche lui se la cava benone, con alcuni interventi da cerchietto rosso come quella diagonale che spazza la palla togliendola dal tap-in di Granoche, nei primi minuti. Regge benone tutta la gara. Voto 6

Leggi tutto...
 
Pagina 1 di 19

Chi è online

 31 visitatori online

Photogallery


Seguici su...

twitter facebook