Home

La pagella di Livorno - Spezia

E-mail Stampa PDF

Mazzoni: evita il tris fulminante respingendo di piede l'incornata da due metri di Gyasi, lasciato solo da una difesa imbarazzante. In occasione delle altre segnature non ha responsabilità specifiche, ma di fatto non sposta la situazione. Voto 5.

Gonnelli: la giornata del settore arretrato è stata allucinante, anche perché non è esistito filtro centrale. In ogni caso, non riesce mai ad arrivare per primo sulla palla. Voto 4.5

Bogdan: lento e impacciato. Il cugino di quello vero. Voto 4.

Di Gennaro: diversi passi indietro, rispetto alle ultime uscite. Voto 4

Leggi tutto...
 

Livorno-Spezia

E-mail Stampa PDF

Un'altra sconfitta

Livorno ancora a secco di vittorie e con 0 punti in 3 partite casalinghe. Pirotecnico il primo tempo che, di fatto, decide la partita: tutti i gol arrivano infatti nella prima frazione. Il Livorno non reagisce al gol di Crimi subendo il raddoppio pochi minuti dopo. Poi abbozza una reazione che porta al gol dell'1-2 di Giannetti. I labronici guadagnano campo ed iniziano a costruire gioco lasciando solo contropiede allo Spezia che però sfrutta la velocità degli attaccanti per affondare il colpo del k.o.
Secondo tempo blando con il Livorno che gestisce la palla senza essere pericoloso. Iapichino prezioso in

Leggi tutto...
 

La pagella di Venezia - Livorno

E-mail Stampa PDF

Mazzoni: vede sbucare dal traffico la palla scagliata malignamente da Citro, precisa e angolata, e non la prende. Salva la pelle sul diagonale di Garofalo, toccandolo quanto basta per neutralizzarlo. Da un portiere, al netto degli errori che TUTTI fanno, si chiede di parare il parabile. A mio giudizio Luca, in questo parametro, è largamente sopra la media, lo dismostrano i fatti di queste stagioni. Il resto è pregiudizio. Voto 6.5

Gonnelli: rischia tremendamente l'espulsione nel primo tempo quando stende un avversario lanciato a rete. L'arbitro dimostra equanimità punendo ugualmente con il giallo una situazione simile nella trequarti veneziana: in entrambe le situazioni c'era un secondo difendente che stava coprendo lo spazio, quindi non si applicava il criterio dell'ultimo uomo. L'ammonizione non lo condiziona troppo, anche perché alla fine gli arancio-nero-verdi non pungono. Nella ripresa, a scanso di equivoci, viene avvicendato. Voto 6.

Gasbarro (dall' 11° st): bentornato! Si disimpegna bene, senza forzare o correre rischi inutili. Voto 6 di stima.

Bogdan: l'erroraccio di martedì è alle spalle, mostra sicurezza e decisione. Voto 6.

Di Gennaro: finora si merita la palma di miglior difensore, è la sorpresa della rosa amaranto. Non ha paura di rischiare anticipi, né di entrare con decisione. Bravo a liberarsi della palla in modo pulito e, qualche volta, a far ripartire l'azione. Voto 6.5.

Leggi tutto...
 

Venezia-Livorno

E-mail Stampa PDF

Non va bene arrendersi!

Eppure continuiamo con questa mentalità.

Magari non è solo un problema mentale, c'è da dire che il crollo fisico nel secondo tempo è stato netto, soprattutto considerando l'ottimo gioco espresso nella prima metà di gara.

Il Livorno del primo tempo e quello della ripresa sono sembrate squadre diverse: spigliato, creativo, offensivo nella primà metà, celando le difficoltà delle scorse partite; difficoltà che sono tornate a galla nel secondo tempo.

Leggi tutto...
 

La pagella di Livorno-Lecce

E-mail Stampa PDF

 

Mazzoni : Non ha colpe sui gol, anzi riesce a tenere a galla la squadra con alcuni interventi degni di nota. Unico neo della serata, un po’ titubante nelle uscite. Maggiore intraprendenza gioverebbe ad una difesa insicura. 6

Bogdan : Parte bene, con personalità e sicurezza. Fa vedere alcuni anticipi e senso della posizione. Risulta il più attivo, sino all’inizio della ripresa, quando con un errore da principiante perde palla a centrocampo da ultimo uomo, lasciando via libera al 2-0 di Palombi. 5

Dainelli : Impreciso ed approssimativo. Dorme, come tutta la difesa, sul corner dal quale scaturisce il vantaggio di La Mantia. Sbaglia appoggi semplici ed appare in costante difficoltà anche perché deve affrontare le incursioni dei centrocampisti salentini senza nessun aiuto da chi gli sta davanti. Esce al 38’ per un problema muscolare 4,5 ( Murillo dal 38’ ) Prova a dare vivacità e profondità, ma un po’ perché non aiutato, un po’ per scarsa lucidità, gli riesce poco. Prende un’ammonizione sciocca 5,5

Leggi tutto...
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
Pagina 1 di 4

Chi è online

 22 visitatori online

Photogallery


Risultati e classifica

Ultime immagini pubblicate