Livorno-Perugia

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Cercasi vittoria disperatamente

Il Livorno fa sperare nel primo tempo ma si arrende nella ripresa al Perugia che vince al Picchi 3-2. I nostri non hanno giocato malissimo ma hanno accusato la rapidità della formazione umbra: finalmente si sono visti spunti offensivi interessanti ma le difficoltà difensive persistono e devono essere al più presto risolte onde evitare un crollo totale del progetto incentrato sulle figure di Lucarelli, Protti e Diamanti.
Quest’ultimo sembra aver attuato un netto cambio di mentalità, almeno per quanto riguarda questo match, dimostrando una cattiveria che fa ben sperare: ha trovato la doppietta che, come detto, nel primo tempo ci aveva illusi e ha impensierito ripetutamente Gabriel.
Il nostro di portiere, Luca Mazzoni, ha disputato un’ottima gara sino all’episodio del calcio di rigore (circa 75’) quando, a rigore realizzato, è stato espulso per proteste.
Un’altra buona prova è stata offerta da Raicevic, che ha collaborato con Diamanti, offrendogli anche una grande chance in area di rigore. Il nostro centrocampo ha avuto qualche problemino ad ostacolare il giro palla ospite che ci ha causato i maggiori problemi.
La prova, dunque, non è stata totalmente deludente ma non è comunque bastata; dobbiamo porci delle domande e cercare di rispondere il più in fretta possibile per i tifosi e per l’orgoglio.
Pietro Grassi
 

Photogallery


Risultati e classifica