Livorno-Spezia: questa volta vinciamo noi!!!

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 15
ScarsoOttimo 

Quinta giornata di campionato e primo big-match per il Livorno solitario capolista. All’Ardenza è atteso il “milionario Spezia e contro gli aquilotti sarà sì sfida densa di campanilismo, ma sarà soprattutto scontro d’alta classifica.

Inutile dire che nessuno, neppure il più inguaribile tra i tifosi amaranto, avrebbe sperato d’arrivare a questa sfida con un poker di vittorie già nel carniere. Ed invece Panucci ed i suoi ragazzi sono a pieno merito lassù in cima alla classifica della cadetteria: a punteggio pieno, con un attacco in grado di esprimere ogni settimana un potenziale di lusso per la categoria (una difesa che al momento offre meno certezze) ed un ritrovato feeling città/squadra che inevitabilmente riporta tutti alla memoria il Livorno forgiato da Davide Nicola tre anni fa. E le analogie continuano se si pensa che anche allora, esattamente ad inizio autunno come adesso, Luci e compagni affrontarono al Picchi proprio lo Spezia in un “monday night” estremamente deludente sotto il profilo del risultato (5 ad 1 per gli ospiti), ma che probabilmente sancì il definitivo patto tra tifo e spogliatoio che permise poi a quella fantastica squadra di spiccare il volo verso la Serie A il 2 giugno dell’anno successivo.

Già: lo Spezia! Inevitabile dire che rappresenta da un po’ troppi anni la nostra autentica “bestia nera”. Fatta eccezione per il bellissimo blitz della primavera 2013 targato Belingheri, le ultime sfide incrociate con i bianchi liguri, hanno sovente regalato poche, pochissime soddisfazioni ai nostri colori. Un po’ forse perché la vigilia dell’incontro è sempre stata caricata troppo, un po’ per episodi sicuramente sfortunati, un po’ perché a volte gli Dei del pallone si divertono a disegnare storie assurde, fatto sta che, soprattutto all’Ardenza, è ormai troppo tempo che scendiamo i gradoni direzione ritorno a casa, senza uno straccio di sorriso dipinto sul volto. E domani quindi, non foss’altro per la “legge dei grandi numeri”, è giunta l’ora d’invertire la tendenza e tornare ad imporre lo scintillante amaranto sullo sbiadito bianco spezzino!

Il match di domani, come dicevamo, vedrà schierarsi sul prato ardenzino due ottime squadre. L’undici locale, sulle ali del ritrovato entusiasmo, cercherà il quinto successo consecutivo ed in tal senso occorrerà provare a non commettere distrazioni fatali in difesa (particolare attenzione dovrà essere dedicata alle situazioni di gioco scaturenti da palla inattiva che, al momento, rappresentano un’evidente falla nei meccanismi dell’undici di Panucci), si dovrà cercare il predominio nella zona nevralgica del campo tentando magari di mettere in campo una dose in più di sano furore agonistico da contrapporre all’elevato tasso tecnico degli ospiti ed infine dovremo sperare nella consueta verve offensiva del nostro tridente, in cui dovrebbe tornare a giocare un ruolo di protagonista assoluto Francesco Fedato. Dall’altra parte, sotto la guida del croato Bjelica, l’armata spezzina plasmata dai milioni del chiacchierato Presidente Volpi, s’opporrà come al solito con un undici multilingue infarcito altresì di vecchie volpi del calcio nostrano come i vari Terzi, Nenè o Calaiò. Da ultimo, ma non per ultimo, il tifo! Come al solito gli spezzini accorreranno numerosi e vocianti al Picchi. Beh: non resta che annientarli, non resta che rendere la nostra curva (e non solo!) bella ed accecante come Venere all’alba, non resta che dimostrare per l’ennesima volta che Livorno batte Spezia a prescindere dal risultato!!!

FORZA RAGAZZI!!!

FORZA VECCHIO CUORE AMARANTO

 

Photogallery