Brescia-Livorno 2-0

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Nona sconfitta

Al Rigamonti non riesce l’impresa al Livorno che incassa la doppietta di Torregrossa e si allontana nuovamente dalle dirette concorrenti per la salvezza.

L’approccio alla gara del Livorno non ha deluso ma, come al solito, non smetterò mai di ripeterlo, manca cattiveria. Oltretutto, l’avversario non era certo una passeggiata (con quella di oggi, il Brescia raggiunge la quinta vittoria casalinga consecutiva) e la difesa dei padroni di casa ha spesso neutralizzato i nostri attacchi ma non siamo stati cinici e le occasioni che, comunque, ci siamo creati, non sono state sfruttate.

Il goal dell’1-0 è arrivato in un momento in cui stavamo giocando abbastanza bene, poi abbiamo sofferto: abbiamo provato a guadagnare campo ma ogni volta che ci siamo spinti troppo avanti, abbiamo rischiato di subire in contropiede.

Il 2-0 ci ha affossati ancora di più e ci è anche andata bene perché il Brescia ha sciupato molto in ripartenza. Non mi sono dispiaciute le prestazioni di Murilo e Diamanti i quali, purtroppo, non sono riusciti a collaborare a pieno; finalmente Maicon, che ha preso il posto di Fazzi, ha giocato bene nei 20 minuti concessigli.Raicevic prima e Kozak poi troppo nascosti e statici, al Livorno serve qualcuno che, in quel ruolo, sappia giocare lestamente palla a terra. Il centrocampo avrebbe potuto fare meglio, soprattutto in fase offensiva, in cui i labronici in mediana si sono spesso lavati le mani standosene a guardare il tridente addetto ai lavori.

La scia di entusiasmo provocata dalla buona prestazione, allegata al pareggio, nel match contro il Cittadella, non sembra essere del tutto svanita: la prova del Livorno non è stata sicuramente impeccabile ma offre spunti di riflessione interessanti su cui lavorare in settimana.

Pietro Grassi

 

Photogallery


Risultati e classifica