La pagella di Pro Piacenza - Livorno

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Mazzoni: due tiri nello specchio della nostra porta da parte dei rossoneri, due parate di Luca. E' una sicurezza, tecnica e morale. Voto 7

Benassi: non lo noti, ma c'è. Se ne accorgono gli avversari, questo è certo. Giocatore pulito e essenziale, mai in difficoltà. Voto 6.5

Borghese: orchestra bene la retroguardia, senza fare cose strabilianti ma con rassicurante continuità. Voto 6 più

Gasbarro: fa un solo errore, senza conseguenze, facendosi soffiare la palla sulla linea di fondo mentre l'accompagna fuori. Per il resto tutto bene. Voto 6 più.

Galli: sveglio e pimpante. Forse lo schieramento centrale a quattro ne limita un po' le proiezioni offensive. Voto 6 più

 

Toninelli (dal 39° st): mossa conservativa di Foscarini, ad evitare qualsiasi rischio. Senza voto

Valiani: tra le molte che fa, la più bella è un pallonetto a scavalcare la difesa che mette Murilo nella condizione di segnare. Rendimento sempre elevato. Voto 6.5

Luci: il "gemello" di Valiani giostra qualche metro dietro, come da copione, e tutto funziona come si deve. Bravo a rallentare il ritmo e a rialzarlo quando serve. Voto 6.5

Marchi: giri alti per lui, bravo in più occasioni a sfondare sulla tre quarti creando e creandosi opportunità. In una di queste impegna il portiere con un bel tiro teso, in un'altra lancia Maritato per il goal del doppio vantaggio. Voto 6.5

Venitucci: si, è in crescita. Apre subito alla grande mettendo in porta Vantaggiato con un lancio millimetrico, continua su buoni livelli per tutto il suo tempo. Voto 6.5

Ferchichi (dal 33° st): va ad occupare la stessa posizione del compagno, senza avere modo di fare molto. Senza voto.

Maritato: segna ed esplode la sua gioia, come un bambino che ha aperto il regalo di Natale. Bravo a infilarsi nello spazio, a seguire l'azione di forza di Marchi prevedendone l'esito, a controllare e a superare il portiere con freddezza. E' il suggello ad una partita sostanziosa e il giusto premio a uno che non molla. Voto 7

Vantaggiato: un attaccante vive per il goal. Luogo comune un po' usurato, ammettiamolo, ma il calcio è la patria del luogo comune. Daniele, dopo aver segnato la rete che indirizza la gara nel modo giusto, accorgendosi della falla difensiva e  sfruttando l'assist di Venitucci "in due tempi", non si lascia andare a esultanze clamorose. Ne ha viste troppe, ha dovuto rimontare in sella per due volte quest'anno. Felici di averlo nel momento topico del campionato, senza illusioni ma con fiducia. Voto 7

Murilo (dal 22° st): dispiace non premiarlo ma in due spezzoni di partita si è divorato almeno tre reti. Quella del Garilli è clamorosa. Nessun impatto sul risultato finale, per fortuna, ma il ragazzo deve metterci più "ghigna": sotto porta non si scherza, bisogna cercare la concretezza. Voto 5

Foscarini: fa giocare la squadra da provinciale, quando è il momento di stringere i denti, e da grande quando si deve agire sulla manopola del controllo del ritmo e della gestione di palla. Viene tutto più facile e naturale in casi come quello di oggi, quando si trova la rete dopo cinque minuti, ma comunque l'importante è aver interpretato bene la partita ed averla sfruttata nel migliore dei modi. Molto bene aver ritrovato le reti di due attaccanti, come aver verificato la crescita di Venitucci, gli automatismi difensivi e di centrocampo. Prossima tappa Pontedera, con lo stesso approccio. Voto 6.5

 

Ivano Pozzi

 

Serie C News

Tutto Lega Pro

Photogallery