Home

La pagella di Lucchese - Livorno

E-mail Stampa PDF

Mazzoni: non può nulla sulla rete, con l'autostrada lasciata libera a Bortolussi. Fa un intervento che vale una rete nel finale di gara, calcolando al millesimo di secondo il tempo dell'uscita sulla trequarti a chiudere un avversario che aveva saltato tutti. Vale un votone, nonostante i pochi palloni toccati. Voto 7

Pedrelli: costretto ad uscire dopo meno di mezzora per una botta alla schiena. Fino a quel momento non si era mosso dalla sua mattonella. Senza voto.

Morelli (dal 26° pt): interpreta in modo più aggressivo il ruolo rispetto al compagno sostituito, buttandosi subito in avanti. Continua sullo stesso registro fino alla fine, tentando anche la via della rete un paio di volte. Voto 6 più.

Gasbarro: l'incertezza commessa nel primo tempo che regala la rete dell'immeritato vantaggio alla Pantera, macchia la sua prestazione per il resto più che decorosa. Capiamoci: è e resta uno dei meglio fichi del bigoncio, e una partita storta (un errore solo, poi) capita a tutti, l'importante è girar pagina alla svelta. Voto 5.5

Leggi tutto...
 

La pagella di Livorno - Prato

E-mail Stampa PDF

Mazzoni: rientra in campo dopo la mazzata del giudice sportivo, proprio nell'ultima uscita del 2017, e la passa in totale tranquillità. Voto 6 politico.


Pedrelli: trascorre la maggior parte della gara nella metà campo avversaria, contribuendo alla spinta, pur senza acuti. Voto 6


Morelli: mostra duttilità, giocando centrale anziché da terzino. Voto 6


Leggi tutto...
 

La pagella di Gavorrano - Livorno

E-mail Stampa PDF

Pulidori: per lui si ripete in qualche modo il copione dell'ultima partita, con due reti subite sostanzialmente senza responsabilità e pochissime opportunità per valorizzare la propria prestazione.  Dovrebbe chiudere per il momento la sua parentesi da titolare, con il ritorno tra i disponibili di Luca Mazzoni, e lo fa con grande onore. Voto 6 di stima

Pedrelli: dalla sua parte avviene la mezza frittata sulla rimessa laterale che origina il vantaggio maremmano, completata dall'altra mezza che lascia Moscati libero come l'aria in mezzo all'area, a due passi da Pulidori. Si dà da fare in spinta ma gioca una gara anonima. Voto 6 meno.

Pirrello: spende bene un giallo, fermando un possibile e pericoloso contropiede. Esce per evitare guai dopo un quarto d'ora della ripresa. Voto 6

Leggi tutto...
 

la pagella di Livorno - Piacenza

E-mail Stampa PDF

Pulidori: il giovane portiere "macchia" il suo score pareggiando la prima partita da titolare.  Il suo posizionamento sul tiro di Masiangelo è migliorabile ma in effetti la palla è precisa nell'angolo e non può arrivarci. Pochi minuti dopo evita il raddoppio respingendo di piede da due passi. Dopo di ciò, il nulla offensivo degli emiliani, se si fa eccezione del rigore. Voto 6.

Pedrelli: partita sostanziosa e senza fronzoli del potente esterno. Resta prevalentemente nella sua zona, facendo qualche puntata in avanti nella seconda parte della gara. Dovebbe tirare il rigore della possibile vittoria ma gli si impone Murilo, che se lo fa parare generando qualche malumore. Dimenticare in fretta, please. Voto 6 più.

Borghese: prima gara nel roster iniziale della Guardia Svizzera. Incappa in un giallo , forse evitabile, anche se sul metro applicato dall'arbitro ci sarebbe da ragionare, vista la quantità industriale di interventi analoghi degli avversari  ignorati dal medesimo. Ne becca un altro causando il rigore del pareggio biancorosso e lasciando la squadra in dieci per metà ripresa, compromettendone le possibilità di vittoria. Va detto che, rivedendo le immagini, il fallo è tutto nella testa dell'arbitro, ma tant'è. Generoso e essenziale, come sempre, ma la ruggine della lontananza dal campo gli pesa e gli toglie lucidità. Voto 6 meno.

Gasbarro: solito stile pulito e deciso del centrale, buona prestazione con rete sfiorata di testa nel primo tempo. Voto 6.5

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 3 di 10

Photogallery