Home

Venezia-Livorno

E-mail Stampa PDF

Non va bene arrendersi!

Eppure continuiamo con questa mentalità.

Magari non è solo un problema mentale, c'è da dire che il crollo fisico nel secondo tempo è stato netto, soprattutto considerando l'ottimo gioco espresso nella prima metà di gara.

Il Livorno del primo tempo e quello della ripresa sono sembrate squadre diverse: spigliato, creativo, offensivo nella primà metà, celando le difficoltà delle scorse partite; difficoltà che sono tornate a galla nel secondo tempo.

Leggi tutto...
 

La pagella di Livorno-Lecce

E-mail Stampa PDF

 

Mazzoni : Non ha colpe sui gol, anzi riesce a tenere a galla la squadra con alcuni interventi degni di nota. Unico neo della serata, un po’ titubante nelle uscite. Maggiore intraprendenza gioverebbe ad una difesa insicura. 6

Bogdan : Parte bene, con personalità e sicurezza. Fa vedere alcuni anticipi e senso della posizione. Risulta il più attivo, sino all’inizio della ripresa, quando con un errore da principiante perde palla a centrocampo da ultimo uomo, lasciando via libera al 2-0 di Palombi. 5

Dainelli : Impreciso ed approssimativo. Dorme, come tutta la difesa, sul corner dal quale scaturisce il vantaggio di La Mantia. Sbaglia appoggi semplici ed appare in costante difficoltà anche perché deve affrontare le incursioni dei centrocampisti salentini senza nessun aiuto da chi gli sta davanti. Esce al 38’ per un problema muscolare 4,5 ( Murillo dal 38’ ) Prova a dare vivacità e profondità, ma un po’ perché non aiutato, un po’ per scarsa lucidità, gli riesce poco. Prende un’ammonizione sciocca 5,5

Leggi tutto...
 

Livorno-Lecce

E-mail Stampa PDF

Scialba ed innocua

La nostra prestazione odierna è definita da questi due aggettivi, tutt’altro che positivi.

Grosse difficoltà difensive per il Livorno che subisce ancora gol di testa e poi a causa di vari buchi e praterie (forse anche per l'assenza di Dainelli, sostituito da Murilo per problemi muscolari) che nella ripresa hanno concesso spazio alla velocità e al controllo palla al piede di Palombi che ha spento ogni barlume di speranza riposto nel secondo tempo dai labronici.

Leggi tutto...
 

La pagella di Cosenza - Livorno

E-mail Stampa PDF

Mazzoni: si spaventa quando, uscendo sui piedi di un avversario, mette male la gamba e pensa al ginocchio. Fortunatamente supera il problema (alla faccia di Braglia che lo accusa di simulare per perdere tempo, al 20° del primo tempo ...) e nel recupero della prima frazione mantiene il Livorno in partita chiudendo alla grande su Garritano. Quest'ultima parata varrà il risultato, a conti fatti, visto che il saldo offensivo dei Lupi si ferma qui. Voto 6.5.

Di Gennaro: compito assolto, senza acuti ma senza errori, se si esclude l'episodio della rete di Tutino che salta indisturbato in mezzo ai nostri marcantoni, fermi ad ammirarne il gesto. Voto 6 meno.

Dainelli: se si prendono a paragone le prime due gare, rispecchia il trend della squadra intera, fa cioè un piccolo passo indietro. Comunque è una sicurezza. Voto 6 meno.

Kozak (dal 29° st): assetto rivoluzionato per cercare il pari. Si sbatte come può. Senza voto.

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 3 di 6

Chi è online

 109 visitatori online

Photogallery


Risultati e classifica

Ultime immagini pubblicate