Crotone-Livorno (si accettano miracoli)

Avatar utente
Groovecrack
Messaggi: 4520
Iscritto il: 09/11/2017, 19:56

Re: Crotone-Livorno (si accettano miracoli)

Messaggioda Groovecrack » 22/12/2019, 21:27

Campistri76 ha scritto:Mah deh...un faccio ir preparatore ma da che mondo è mondo le squadre di ogni serie mi pare che si allenino di più in montagna rispetto che ar solleone...
L'altranno quando è arrivato Breda dopo poo la squadra iniziò a fare bene, tanto che inanellò un ber filotto di risultati utili. Forse anche perché fisiamente stavano meglio di ora. Poi oh ci sta che dica cazzate, però io preferirei allenammi a luglio a Fiumalbo piuttosto che a 35 gradi e secondo me la preparazione ne gioverebbe...

guarda sulla condizione ti do ragione... ma breda un ci combina un cazzo, se mai la società che stipendia certi preparatori inefficienti.... ma secondo me nn c entrano nemmeno loro, è il fatto che ti alleni in un posto non buono per allenarti... poi uno si può allenà anche al mastacchi...ma un si parlerebbe di calcio professionistico, perchè anche le strutture di allenamento son cose che fanno la differenza e anche tanta a certi livelli

il mio unico auspicio(e sono convinto che sarà cosi) è che siamo arrivati al mese nel quale anche l altr'anno abbiamo iniziato a crescere di condizione....essendo i preparatori gli stessi, e la struttura in cui ti alleni la stessa,(quindi a parità di potenziali "cause") speriamo anche che il rendimento diventi lo stesso dell altr'anno, da dicembre in poi, d ora in avanti

ma siamo messi molto peggio dell'altr'anno... serve un mercato di gennaio che ti garantisca la media di 1,5 punti a partita, se no vai giu lo stesso

sulla location ..via ... ora è colpa di fiumalbo?
una marea di squadre si allenano in posti dove fa caldo...è anche fine luglio il periodo in cui inizi la preparazione....
e corrono dall inizio alla fine del campionato...sicuramente piu di noi
Ama ranto
Messaggi: 49
Iscritto il: 29/09/2019, 20:57

Re: Crotone-Livorno (si accettano miracoli)

Messaggioda Ama ranto » 22/12/2019, 21:51

Groovecrack ha scritto:
Plinio ha scritto:
Te di Breda.
Ad ognuno il suo.

https://www.livornocalcio.it/staff/

guarda chi è il preparatore atletico
presente anche nel 2018 con sottil....

prima breda era colpevole di aver lasciato partire diamanti....
poi degli schemi
poi di un averci palle e di un "trasmetterle"

ora siccome col cambio di mister, siamo arrivati a due sconfitte di fila,...allora breda c ha la colpa della preparazione(perchè nel frattempo è anche diventato preparatore atletico)
a questo punto son curioso di sapé l accusa che argomenti prossimi porterà in aula :lol:

no ma avete ragione...un c ha colpa la società che ti fa gioa con raicevic punta titolare, e morganella e porcino terzini, è colpa di breda vai :lol: :lol:

Credo che tu abbia una qualche idea di come funzioni, il preparatore è lo stesso di prima e anche dello scorso anno e la squadra non può certo avere prestazioni scarse o correre di più ora che c’è Tramezzani. Veramente chi commenta non ha alcuna idea di come funzionino le cose nel calcio... secondo loro non corrono x colpa della preparazione...roba da matti. Io ho visto i dati analizzati dallo staff e posso asserire con certezza che si stanno leggendo delle minchiate stratosferiche, rimane il fatto che non si vince ed è sempre più dura purtropp0
Avatar utente
Groovecrack
Messaggi: 4520
Iscritto il: 09/11/2017, 19:56

Re: Crotone-Livorno (si accettano miracoli)

Messaggioda Groovecrack » 22/12/2019, 21:57

Ama ranto ha scritto:
Groovecrack ha scritto:
Plinio ha scritto:
Te di Breda.
Ad ognuno il suo.

https://www.livornocalcio.it/staff/

guarda chi è il preparatore atletico
presente anche nel 2018 con sottil....

prima breda era colpevole di aver lasciato partire diamanti....
poi degli schemi
poi di un averci palle e di un "trasmetterle"

ora siccome col cambio di mister, siamo arrivati a due sconfitte di fila,...allora breda c ha la colpa della preparazione(perchè nel frattempo è anche diventato preparatore atletico)
a questo punto son curioso di sapé l accusa che argomenti prossimi porterà in aula :lol:

no ma avete ragione...un c ha colpa la società che ti fa gioa con raicevic punta titolare, e morganella e porcino terzini, è colpa di breda vai :lol: :lol:

Credo che tu abbia una qualche idea di come funzioni, il preparatore è lo stesso di prima e anche dello scorso anno e la squadra non può certo avere prestazioni scarse o correre di più ora che c’è Tramezzani. Veramente chi commenta non ha alcuna idea di come funzionino le cose nel calcio... secondo loro non corrono x colpa della preparazione...roba da matti. Io ho visto i dati analizzati dallo staff e posso asserire con certezza che si stanno leggendo delle minchiate stratosferiche, rimane il fatto che non si vince ed è sempre più dura purtropp0

appunto ;)
Dale
Messaggi: 55
Iscritto il: 29/10/2019, 23:08

Re: Crotone-Livorno (si accettano miracoli)

Messaggioda Dale » 22/12/2019, 23:38

Alino non gioca in b perché a 36 anni di anda' a gioca' a Salerno o a Cremona non gli frega una fava, dai.l 'anno scorso ci ha portato per manina a salvarci e l'han visto tutti, dai, coprendo le cagate che la società, che tu Groove giustamente metti come responsabile di sta roba, ha fatto e farà, altro che gol di raicevic a Venezia, dai, e ci salva lui quest'anno, dai
Avatar utente
Groovecrack
Messaggi: 4520
Iscritto il: 09/11/2017, 19:56

Re: Crotone-Livorno (si accettano miracoli)

Messaggioda Groovecrack » 23/12/2019, 0:03

Dale ha scritto:Alino non gioca in b perché a 36 anni di anda' a gioca' a Salerno o a Cremona non gli frega una fava, dai.l 'anno scorso ci ha portato per manina a salvarci e l'han visto tutti, dai, coprendo le cagate che la società, che tu Groove giustamente metti come responsabile di sta roba, ha fatto e farà, altro che gol di raicevic a Venezia, dai, e ci salva lui quest'anno, dai

con diamanti sicuramente staremo meglio..è indubbio
stesso discorso vale per valiani...e idem con patate, addirittura per giannetti....(giannetti de..se m avessero detto "il prossimo anno rimpiangi giannetti" avrei riso una settimana)... e di questo l unica responsabile è la società....
oggi tu avessi avuto anche solo il centravanti che sa fare, senza nemmeno eccellere, il suo nella categoria(anche se in almeno 4 ruoli siamo in emergenza mercato), un s era vi a rimpiangere tizio e caio, ma semplicemente a ragionà del prossimo impegno
questo è... la società è l unica che può cambià l andazzo...come sempre, dipende solo da loro...come è dipesa la scelta del DS, la "poltrona per due", e cosi via...

e cmq alino nn gioca in B perchè in B nn lo voleva nessuno....prima perchè tende troppo a tenere palla, e il calcio un è più quello del 1984..secondo perchè c ha 37 anni, e un te le regge 40 partite( eccezione fatta per valiani per il quale le leggi del tempo son sospese)

robertino dopo l ultima telefonata è stato bravo a fare la vittima " ora basta...gestione al minimo, fino a dismettere i costi"...ma un è quello che stai già facendo da anni?
hai dato via vantaggiato e n hai ripreso uno all altezza? ..no c hai preso raicevic come sostituto.... e inizieresti ora a dismettere? prendi per il culo? si perchè oltretutto ci dici che sei convinto che a centravanti siamo apposto... forse forse ci capisce di pallone più signorelli di te.. e ho detto tutto
spiritual
Messaggi: 3381
Iscritto il: 07/09/2015, 12:59

Re: Crotone-Livorno (si accettano miracoli)

Messaggioda spiritual » 23/12/2019, 1:29

Per prima cosa dico che faccio anch'io lo sciopero... del commento. E' la prima partita e comunque non avrei molto da dire se non cose ripetute che stavolta no juvant.
Però cerco di fare un'analisi della situazione. Sto cercando da tempo la risposta, ma non sono convinto di quelle che mi do. Sembra che a tutte siano smontabili da certi aspetti presenti per cui mi sto convincendo che dobbiamo cercare concause e spesso un incrocio perverso delle stesse.
Esaminiamo i fatti che dobbiamo analizzare. Sarà un'analisi lunga e neanche lineare, perciò siete avvertiti:
- anno scorso: un disastro come schemi e condizione psicofisica carente. squadra ultima. Arriva Breda, stessa squadra con innesti a gennaio produttivi solo in parte (Boben), e alcuni in poche occasioni (Dimitru con il Venezia, Gori a Foggia); squadra salva e con piazzamento da play off;
- approfondiamo l'analisi: la squadra era più corta, più equilibrata e più aggressiva. In campo mordevamo e correvamo molto. Un cambiamento dal giorno alla notte;
- si giocava con il 352 o 3511; sull'esterno di sinistra ruotavano con scarso successo 4 giocatori, ma Porcino è risultato sicuramente il migliore dopo l'infortunio e ha fatto un finale di campionato splendido riuscendo anche bene nella copertura. A centrocampo Luci e Agazzi formavano una coppia straordinaria, supportati a destra da un giocatore di fatica e di qualità come Valiani a cui era rimproverabile solo la mancanza di profondità, lacuna cercata di lenire inserendo talvolta al suo posto il polacco. Detta tra noi tutti si sognava degli esterni capaci di cercare la profondità;
- la difesa: alla fine eravamo arrivati alla convinzione di avere una difesa forte, tra le più forti del campionato. I numeri lo dicevano. nella gestione Breda, se si toglievano le imbarcate a Cittadella e Spezia la difesa era da play off. Singolarmente potevamo elogiare tutti: Di Gennaro una sicurezza, Boben un mastino, anche se talvolta troppo falloso, Bogdan... boia, Bogdan un lusso, un giocatore già valutato milioni e richiesto in seria A. Gonnelli un grande: artefice di un finale di campionato da protagonista. Dicevamo a luglio che con questa difesa eravamo a posto, anche perché in porta Zima non aveva mai sbagliato una volta e salvato in molte occasioni il risultato;
- l'attacco: sembrava la nota dolente perché il montenegrino sbagliava molti go, Giannetti andava sempre in fuorigioco e spesso era abulico, incapace di mordente e di reggere in confronto fisico, Gori era indietro di condizione e, pur avendoci salvato a Foggia, aveva mostrato anche lui limiti di gioventù, Dimitru... a parte Venezia lasciamo stare. Restava Diamanti con la sua sicurezza nel battere i rigori (bella gara Giannetti quando lui non c'era), nel tiro da fuori che poteva far sperare nel go in ogni momento, nelle punizioni (che però non sono mai entrate) e negli assist per gli altri con i suoi cross pennellati. Però teneva troppo il pallone e condizionava il gioco della squadra che diventava prevedibile perché bastava marcare a morte lui spengendo così il faro o costringendolo a sbagliare e a perdere palla, come spesso succedeva. Ma gira rigira, nella gestione Breda eravamo come gol fatti ai limiti della zona play off (7°o 8°,non ricordo bene. Consideravo la partita con il Foggia la prima dove l'effetto del cambio allenatore poteva essere effettivo). A luglio si voleva tutti l'attaccante da 15 gol, ma ci si diceva anche che il montenegrino poteva crescere e inzuppare con esterni bravi che mandassero un bel po' di palle alte in area dal fondo. Io personalmente non ho mai creduto in Mazzeo, e l'ho scritto, ma molti ci credevano;
- ancora su Diamanti. Ho scritto sopra delle caratteristiche che esprimeva, ma ci sono altre due cose da dire: la prima che pur essendo un suo detrattore ho più volte scritto elogi per il suo impegno e l'abnegazione, anche se la sua personalità era talvolta palesemente debordante nei confronti dei compagni. La seconda che quando siamo stati costretti a giocare senza di lui abbiamo sempre vinto e fatto le migliori partite. La squadra sembrava più olandese (come metafora, beninteso) e più imprevedibile. Di questo Breda era convinto a gennaio, non ad aprile dopo la discussione per la sostituzione. E' così;
- giocando senza Diamanti si vinceva, soprattutto fuori, ma giocando sena Agazzi e contro le difese schierate a 4 dietro abbiamo sempre perso e preso brutte imbarcate. Cittadella è stato il culmine.
Questo è il quadro dello scorso anno, credo obiettivo e completo.
A giugno la società sembra cambiare passo, anche se, a onor del vero, già l'anno scorso le premesse con Protti, Mazzoni, Lucarelli, Diamanti, Dainelli, Bogdan, Porcino (accettati i consigli di Cristiano) e infine il boom con Giannetti sembravano buoni. C'erano state le solite scommesse (Kozac, Rajcevic), ma insomma... avevamo visto di peggio.
Dicevo che a giugno la società parte benissimo: biennale a Breda!!! Incredibile! la prima volta di Spinelli, mangia allenatori che fa un biennale, tagliandosi in tal modo le palle. No solo quello: affida a Breda la libertà di impostare la squadra accettando le sue decisioni e mettendo il suo fidato direttore tecnico a disposizione. Queste le parole e in parte anche i fatti, perché Breda fa fuori Diamanti. E' convinto che sia un freno a mano tirato e pensa di poter fare meglio senza di lui, oltre al fatto che questo gli permette di svolgere la sua funzione di allenatore con più libertà, senza avere una personalità così forte in squadra che gli ha creato problemi anche a Perugia. credo che Breda avesse la convinzione di puntare su due elementi favorevoli:
- la vendita di Bogdan prima o poi avrebbe fornito la liquidità per l'acquisto di un forte trequartista. Conosceva Tremolada e aveva la convinzione di riuscire a portarlo a Livorno, anche se il ragazzo, molto quotato, ovviamente puntava alla serie A;
- aveva in mente di giocare in modo diverso dall'anno precedente. Cazzo, avrà pensato: ho in mano una squadra con la quale avrei raggiunto i play off e posso rinforzarla come voglio e partire subito da luglio con schemi e preparazione come dico io. Voleva sicuramente gente più agile e veloce, gente che sapesse trovare la profondità. Non a caso Marsura è stato il primo acquisto e non possiamo dire che Breda non abbia sbagliato quella scelta;
- forse non lo ammetterà mai, ma Breda voleva cambiare le cose anche sull'altra fascia. Stimava Valiani, ma a gennaio aveva chiesto uno con caratteristiche diverse come il polacco: uno veloce, capace di cercare anche lui la profondità. Valiani avrebbe avuto un anno di più e ricordiamoci che per Breda schierarlo all'inizio significava avere un cambio in meno perché difficilmente gli faceva finire tutta la partita. Da persona intelligente qual è il pelato ha capito l'antifona e ha tolto il disturbo, accasandosi tra l'altro in modo favorevole per la fine della carriera, cercando di essere la bandiera della sua città. Tutti noi dobbiamo dirgli un grazie sincero per la serietà, l'abnegazione in campo e l'intelligenza, la correttezza. dell'uomo. Ma la sostituzione ci poteva stare anche ai nostri occhi. Breda voleva Belli (poi andato al Pisa) che aveva conosciuto a Entella. Giovane interessante, veloce, che sa crossare e anche difendere. Non un fenomeno, ma uno con le caratteristiche giuste. Non è venuto. Farsi fregare dal Pisa è grave e questo non è colpa di Breda, ma della società. Se si arriva a far l'asta Corrado non può spuntarla con Spinelli, se Spinelli vuole. Ma non ha voluto. E' venuto Morganella. Per me male, molto male: l'ho scritto subito, datemene atto, ma sono convinto che a Breda non sia dispiaciuto perché lui guarda di buon occhio i giocatori fisici, anche se non veloci. Ha sbagliato nettamente la valutazione: il campo l'ha dimostrato e per sua fortuna (si fa per dire, perché il risultato non è cambiato) alla fine ha trovato in Del Prato il sostituto ottimale. Ma è stata una casualità, non una programmazione, anche se del bimbo tutti sapevano il suo valore. Devo levarmi un sassolino dalle scarpe dicendo che quasi tutti sul forum erano favorevoli all'acquisto di Morganella perché aveva giocato in serie A dove aveva fatto vedere il suo valore. Infatti le sue ultime due partite hanno evidenziato la tecnica. Però sul forum conta più di tutto il palmares: Non ve ne avete a male, ma la gran parte la pensa così, ignorando che il palmares passato non conta più. Ogni anno è un anno diverso.
In attesa del centrocampista Breda ha chiesto la conferma di Agazzi e la società (e il giocatore) l'hanno accontentato. Agazzi preso! Abbiamo tutti esultato. La società ha acquistato punti: prima prendeva solo prestiti, da due anni a questa parte acquisti definitivi e tutti di valore: Bogdan, Di Gennaro, Porcino, Marsura, Agazzi a cui si aggiunge D'Angelo, altro giovane molto quotato su cui puntavano altre società. Un cambio di strategia notevole, se aggiungiamo anche il biennale.
E non finisce qui perché continua la caccia al trequartista mentre si cerca anche la punta buona. Qui il primo giallo: Giannetti non resta, anche se Breda dice di volerlo. Avrà fatto come con Valiani? Giannetti è stato la sua croce e delizia. Dobbiamo dare atto che gli ha dato fiducia quando nessuno di noi (io per primo) l'avrebbe fatto, avendo la fortuna di esser ripagato con i gol decisivi per la salvezza. E' il primo intoppo, se dobbiamo credere a quanto era stato dichiarato. La società punta su Moncini, ma il toscano non vuole venire da noi. Conferma il rifiuto di gennaio e io credo a Robertino che dice di avere alzato e di molto l'offerta. Cedo che sperasse di giocare in prima squadra in A, dopo la buona performance di Cittadella. Siamo senza attaccante e trequartista e il tempo passa. Il bel mercato iniziale s'impantana e passa più di un mese con acquisti di giovani tra i più promettenti (a titolo definitivo Rizzo in particolare e Del Prato in prestito.
INTERROMPO IL MESSAGGIO PERCHE' QUELLI TROPPO LUNGHI NON PASSANO (anche se il sistema dovrebbe conoscermi e fare un'eccezione)
Avatar utente
Groovecrack
Messaggi: 4520
Iscritto il: 09/11/2017, 19:56

Re: Crotone-Livorno (si accettano miracoli)

Messaggioda Groovecrack » 23/12/2019, 2:04

spirit...guarda a voler essere proprio buoni, e smontato l incazzamento, la società avrebbe anche lavorato un gocciolino meglio di altri anni(per il discorso delle proprietà anziché dei prestiti)...ma c è un errore imperdonabile che smonta tutte le buone intenzioni: aver lasciato, e continuare a lasciare, Signorelli come DS per farti la squadra... l arrivo di morganella, marie saint, dumitru, volpini e mi fermo qui....gli acquisti di giocatori nn ancora praticamente shcierati come rizzo e viviani( con la menzogna che a noi veniva raccontata "pronti tra poche settimane") ...questo è uno che azzecca il 10-15% degli acquisti(marras e marsura, anche se quest'ultimo l ha chiesto chiaramente breda perchè è stato il primo ad arrivare).... una percentuale che sarebbe inaccettabile da qualsiasi altra parte....poi il budget di spinelli si sà che è sempre stato quello, ma ora se per la prima volta nn si fruga seriamente(e deve ringraziare il talento da DS di signorelli, ricordiamolo) salutami la serie B... perchè non basta nemmeno più un attaccante discreto nella situazione in cui siamo...ci serve uno forte, e per farlo veni' ti devi frugà
ma la squadra della c1 di 18 anni fa te la ricordi?
la formazione titolare è tutta gente che s è lanciata in A 2 anni dopo...sia quelli rimasti con noi(una decina)...sia quelli che un annetto/due annetti prima lasciarono, come cannarsa alla reggina, Ivan all atalanta...
ci vuole gente capace...è la prima cosa..basilare.... signorelli nn è capace ...e il fatto di tenerlo ancora li, è la cosa che mi fà più incazzà di tutte perchè , come già ho detto in qualche post addietro, in questo caso c è del "dolo", altrimenti se le cose le vuoi davvero fare bene, nn richiami il DS che 5 anni fa t ha fatto andare giù a piombo, ed è serio candidato a ripetere l impresa
spiritual
Messaggi: 3381
Iscritto il: 07/09/2015, 12:59

Re: Crotone-Livorno (si accettano miracoli)

Messaggioda spiritual » 23/12/2019, 2:53

RIPRENDO
Qui comincia un periodo delle cazzate:
- perso Giannetti, perso Moncini, si ingaggia Mazzeo. Io sono subito critico. Ho visto giocare un mucchio di volte Mazzeo su Dazn l'anno prima e non è assolutamente quell'uomo d'area comparabile a Moncini o Giannetti. Non capisco perché cambiare tipologia di attaccante. Comincio a esprimere quel dubbio più volte ripetuto nei miei messaggi dell'epoca. Ma come vuole giocare Breda? Sembra un rebus, perché Marsura non è assolutamente un esterno da 352 e Mazzeo non un centravanti alternativo a Raicevic, caso mai insieme a lui nella coppia d'attacco, soprattutto in un 352 o 3412. Insomma o Mazzeo o Marsura sembrano incompatibili tra loro. Forse uno dei due non viene considerato titolare, mi rispondo, bensì un'alternativa tattica in corso d'opera, a seconda di come si mette la partita. La difesa a tre appare comunque quella più prevedibile nella logica di Breda e Morganella infatti è funzionale (si fa per dire) allo scopo. Dall'altra parte Porcino, con alternativa Gasbarro, che Breda dichiara di voler recuperare, e in mezzo a Luci e Agazzii il famoso trequartista che manca.
Ma tanto prima o poi venderanno Bogdan, penso io (e come me forse anche Breda, in attesa di quella cessione per avere il faro che dimostrerà a tutti quanto sia sbagliato rimpiangere Diamanti). Del resto avevamo giocato quasi tutta la parte finale del campionato senza Bogdan e con Boben, Di Gennaro, Gonnelli, eventualmente Gasbarro, eventualmente Del Prato, finendo con il lungherone Coppola, si poteva stare tranquilli.
A un certo punto sembra che qualcosa sia successo perché fallito l'arrivo di Falletti (un'altra conoscenza di Breda) ricevuto il niet da Ragusa (come seconda punta) devono essere saltate le certezze. Breda si deve essere lamentato dicendo che si correva il rischio di restare scoperti e la società si è mossa con due acquisti scommesse analoghe a quelle dei tempi peggiori: vengono presi due giocatori reduci da infortuni di genere diverso quali Rizzo e Stoian. Rizzo è un caso emblematico: gran giocatore ma coni muscoli di pappa. Appena gioca si ferma. E' storia di lungo tempo.Su un giocatore del genere non puoi contare, soprattutto in un campionato dove la fisicità fa da padrone. Per cosa lo prendi? Sperando in un miracolo? L'affare Stoian è ancora peggiore per due aspetti: prima di tutto viene da un infortunio quasi indecifrabile (e questa non è certo una buona premessa), ma comunque nel Crotone era abulico, insignificante. Messo ai margini da una squadra che stava sprofondando. Figuriamoci! L'avevo visto più volte su Dazn e non riuscivo a concepire l'entusiasmo espresso sul forum, ma, soprattutto quello della società (e dell'allenatore), che ha avvallato la scelta. Il secondo aspetto è quello delle caratteristiche. Stoian non è un trequartista classico, caso mai un esterno d'attacco poco mobile, lento, utile al limite in un 4231. Ma come cazzo vuol giocare Breda, continuo a domandarmi, perché non vedo in Stoian la collocazione ottimale nel 352 o 3412? Mi rispondo che sicuramente ha in mente qualcosa che io non riesco a decifrare. Non posso pensare che vengano acquistati giocatori, tra l'altro con molti problemi, che non abbiano le caratteristiche giuste per essere inseriti nel puzzle conforme.
L'entusiasmo dei primi tempi di mercato sembra scemare e la politica oculata della società avere una battuta d'arresto completa, ma mancano ancora i "foi".
I foi vengono, anticipati dall'attaccante che è un olandese con caratteristiche che a me personalmente fanno sperare. Occorrono giovani affamati che in campo rendano, non giocatori con palmares ormai vecchi. Breda però sull'olandese non spende qualche parola di elogio in più. Avendo la presunzione di averlo conosciuto un po' in quelle cene dello scorso anno ho l'impressione che sia un acquisto derivato dall'impotenza di far meglio e che ormai deve accettare. Ma su Stoian e Rizzo non mi sembra che abbia storto la bocca e questo lo rende complice dell'errore.
Per i foi il nostro ex si muove mettendo in gioco la sua capacità di avere con la gran parte dei giocatori un buon rapporto (escluso Diamanti, naturalmente) e convince a venire Brignola e Viviani, oltre che Marras. Sono foi da Rio de Janeiro che però forniscono molta carne al fuoco per discutere sullo schema: Brignola e Marras sono due esterni sinistri d'attacco con caratteristiche simili, Se ne hai presi due (con Stoian 3, anche se con passo diverso) significa che almeno uno dei due lo fai giocare in quel ruolo; un si scappa, e il modulo in attacco è sicuramente quello con due ali e in mezzo un centravanti di peso, Braken o Raj. Viviani sembra perfetto nel 433, tra Luci e Agazzi.
Festeggiamo i foi e quasi tutti, anche gli irriducibili del forum chiedono scusa ad Aldo. Addirittura viene preso in prestito un campioncino: il portiere della Under 21. Che squadra! diciamo. E' vero che Viviani da anni non trova la giusta condizione e Brignola è reduce da un infortuno, ma lui non è recidivo. Dio bongo, pensiamo tutti, tra un mese, massimo due, li avremo in campo e allora si ride;
- a sorpresa Bogdan resta. A furia di tirar la corda nessuno s'è svenato. Avevamo tutti scritto che era negativo far restare un giocatore che sperava di salire in A. Inevitabilmente la delusione si sarebbe riflessa in campo. Così è stato e a parer mio questo errore ha condizionato tutto il mercato.
Ecco, credo che questa sia la ipotetica cronistoria che ha preceduto l'inizio del campionato.
Dopo questo lunghissimo elenco dei fatti mi domando:
- come mai Viviani non ha recuperato la condizione? Come mai, dopo la vittoria con lo Stabia un Breda euforico ha proclamato che a novembre avremmo avuto Viviani e Rizzo in campo e non è successo? Come è possibile che in una società un giocatore dopo 4 mesi continui a essere in così evidente sovrappeso? Come mai due mesi fa Viviani comunque ha fatto due spezzoni di partita e poi è scomparso?
- quale schema aveva in mente Breda prima del giorno dei foi? Quel giorno è stato realmente funzionale a tale schema o è stato cambiato tutto alla fine?
- tali dubbi sono legittimi perché ora la squadra è in una certa condizione, ma nelle prime partite mostrava potenzialità altissime che con Viviani potevano dare frutti reali. Credo che tutti abbiano avuto questa impressione e gli episodi sfortunati, le incredibili circostanze che si sono ripetute abbiano creato un brutto scherzo in tutti, dall'allenatore ai giocatori alla presidenza. Sono stati cambiati giocatori al primo errore avendo la sfortuna di incappare in errori assurdi e casuali anche dei subentranti, creando in tal modo una confusione dalla quale diventava difficile uscirne con una soluzione tecnica fondata.
Degli errori sull'impostazione della squadra ho scritto, ma è giusto completare il quadro con questa serie incredibile di circostanze che oltre alla confusione ha determinato anche sfiducia e insicurezza nei singoli, creando un circolo vizioso nel quale ogni partita comporta la discesa di uno scalino dalla scala dei valori.
Riflettiamo su un fatto: presi uno per uno, indipendentemente dai moduli, quasi tutti i giocatori in tutti i reparti hanno reso in modo talmente inferiore all'anno scorso al punto di sembrare scarponi: Zima, Di Gennaro, Bobe, Bogdan, qualcosa anche Gonnelli, Agazzi (Luci no, a dire il vero), Porcino, Raicevic (gasbarro no: peggio dell'anno scorso non era possibile).
Come si può restare a galla con così tante defezioni? Il male è che quando entra in testa la sfiducia e l'insicurezza non è facile allontanarle, soprattutto nel portiere. E il pubblico non ha fatto quadrato. Troppo deluso nelle aspettative. E la società ha perso le staffe e la lucidità. Troppo delusa anche lei nelle aspettative.
Non possiamo salvarci, lo scrive chi è un irriducibile della speranza, ma anche troppo razionale per ignorare il detto che chi visse sperando...
spiritual
Messaggi: 3381
Iscritto il: 07/09/2015, 12:59

Re: Crotone-Livorno (si accettano miracoli)

Messaggioda spiritual » 23/12/2019, 3:08

Groove
leggo solo ora il tuo messaggio in mezzo ai miei (troppo concentrato nello scrivere il poema).
Credo che tu sia uno dei pochi che arriverà alla fine del mio scritto e mi interesserebbe discutere sulla materia, sui dubbi, che ho cercato di esprimere liberandomi da ogni preconcetto, perché soltanto in questo modo si può cercare la verità.
Ho avuto modo di conoscere personalmente Breda, apprezzando la qualità della persona, ma questo non mi esenta di esprimere dubbi o critiche. Sono state poche le contestazioni che gli ho mosso a campionato iniziato (Venezia sicuramente), ma ripercorrendo la serie di eventi che hanno determinato la costruzione della squadra, mi sorge il dubbio che effettivamente sia stato lui il principale artefice degli errori compiuti. Bada bene, non mi riferisco a Diamanti. Su quello la penso esattamente come te, credo di averlo scritto in modo dettagliato, anche se spero di non aver sbagliato troppo la sintassi, visto che non ho voluto perdere tempo a leggere prima dell'invio.
I suoi errori sono stati altri. Forse suoi...
Ecco quello che vorrei sapere o capire.
Avatar utente
Groovecrack
Messaggi: 4520
Iscritto il: 09/11/2017, 19:56

Re: Crotone-Livorno (si accettano miracoli)

Messaggioda Groovecrack » 23/12/2019, 9:38

e in effetti spirit, ho letto tutto
e direi che come accuratezza degli eventi e relative deduzioni, c hai preso praticamente su tutto secondo me.
breda(che alla fine andava cambiato, per diversi motivi e aspetti... c è poo da fa) è stato destabilizzato giorno dopo giorno da una società (e un DS) che gli hanno costruito una squadra senza un filo logico con toppe ovunque, la maggior parte delle quali poi si son rivelate poco resistenti e son venute via, lasciandoti col culo all aria(viviani, rizzo, stojan...etc).. e in tutto questo c è sempre stata una piazza e (mi dispiace) una curva, che anziché fare blocco con allenatore e squadra contro la società autrice di questo capolavoro, gli si è sempre scagliata contro dall'inizio alla fine per il discorso diamanti, destabilizzando l allenatore stesso, e i giocatori sotto la sua guida...(non che la squadra nn andasse criticata dopo certe prestazioni..sia chiaro.... ma i più assidui contestatori hanno cominciato a contestare pesantemente dalla seconda di campionato....alla prima in casa).... il risultato è stato quello che era inevitabile che fosse...
la società, nonostante sapesse benissimo chi meritava tutte quelle critiche ricevute finora, si è vista bene dallo staccare, in modo saggio, prima la spina a breda, per nn sprecare gli spiccioli dell'ingaggio prolungando questa agonia, senza però porre rimedio nell immediato per poterlo fare lavorare(per esempio son convinto che col mercato degli svincolati qualche pezza seria,avresti potuto mettercela fino a gennaio, specie in difesa ...e invece)
ed ora eccoci qui...speranzosi in un bel mercato di gennaio...
inizieremo ad illuderci tra un paio di giorni...ma sono praticamente quasi certo, che la società andrà a frugare tra gli svincolati...giocatori fuori rosa...per nn spendere quello che è necessario spendere per salvare questa situazione.....magari dicendo bugie che irretiranno la piazza (tipo " belin quel giocatore mi è costato un bagno di sangue.." per poi scoprire che la società da cui l hai preso gli pagherà il 75% di ingaggio e te gli dai solo 50.000 euro)...e magari come solita ciliegina, arriverà il giocatore preso da un campionato di un paese dell ex-urss, da signorelli, che strapperà con forza il posto a...sedé di qualcuno
................squadre fallite nn ci sono, quindi da li nn puoi pescare.....

questi ormai sono i nostri mercati...un mercato serio si fa acquistando almeno per il 70% gente come marras e marsura....non per il 15%.
ma per far si che il primo caso avvenga, ci vuole passione e impegno...e voglia di fare le cose fatte bene, da parte di tutti in società, e a cascata fino a DS e osservatori...
io nella squadra e allenatore ho ancora fiducia, perché tempo per rimediare ce n è...
nella società l ho finita
staremo a vedé

Torna a “Il campionato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 27 ospiti