Filippini e la badante...o viceversa?

Abilemba
Messaggi: 329
Iscritto il: 18/08/2015, 22:55

Re: Filippini e la badante...o viceversa?

Messaggioda Abilemba » 26/11/2019, 20:29

soloperlamaglia ha scritto:
Puccio Sterza ha scritto:http://www.livornotoday.it/sport/livorno-calcio/breda-filippini-allenatore-livorno-decisione-presidente-spinelli.html

Livorno, Spinelli: "Breda-Filippini una mia decisione. E a gennaio ci rinforzeremo"
La scelta del presidente amaranto: "Serviva un leader e Antonio lo conosciamo tutti. L'impegno c'è, ma dobbiamo darci una svegliata. Il mercato? Prenderemo un attaccante che fa gol e un portiere"

23 novembre 2019
Ha scelto di testa sua. Come sempre, del resto, quando ci sono da prendere decisioni importanti. Perché Aldo Spinelli, da 20 anni presidente del Livorno, può dirsi stanco quanto vuole, delegare al figlio Roberto e ai vari collaboratori la gestione della società, ma al momento di assumersi le responsabilità non si tira certo indietro. Lo ha fatto anche questa volta, in controtendenza al parere dei più, confermando Roberto Breda sulla panchina del Livorno e affiancandogli Antonio Filippini, ex centrocampista di grande temperamento, quattro stagioni in amaranto e, secondo il pres, l'uomo giusto per tirare fuori grinta e orgoglio da un gruppo di giocatori validi ma con poco carattere. "Sono convinto che sia la scelta giusta, Antonio ha grande personalità - attacca Spinelli appena risponde al telefono -. Il nostro allenatore è molto bravo, ma è il momento di darsi una svegliata. E, come lui, devono farlo anche i giocatori".

Presidente, può spiegarci perché ha confermato Breda decidendo di affiancargli comunque Filippini?

"Ho deciso tutto io, la conferma di Breda e l'arrivo di Filippini. È stata una scelta personale perché davanti alle responsabilità non mi tiro mai indietro. Sono molto soddisfatto di questa soluzione: il nostro allenatore è preparato, nessuna squadra ci ha mai messo sotto e tutti gli episodi ci hanno sempre girato contro. E poi Breda è una brava persona, ma a questa famiglia mancava un leader, un uomo di carattere e Antonio lo conosciamo bene. Il nostro è un gruppo sano, anche ieri l'ho ribadito all'allenatore, e anche se l'impegno non è venuto mai meno, bisogna tirare fuori le palle. Antonio ha carattere e sono certo che riuscirà a trasmetterlo".

Crede che possa bastare la grinta di Filippini per risollevarsi da questa situazione?

"Se si riferisce alle qualità della squadra, le dico che di sicuro interverremo sul mercato di gennaio prendendo un attaccante che faccia gol perché i nostri non segnano. Di sicuro si sbloccheranno più avanti, hanno caratteristiche come Skuhravy e Lucarelli, e questi tipi di giocatori entrano in forma da fine novembre in poi, ma noi abbiamo bisogno di gente pronta. Non di giocatori infortunati o che ci metteranno un po' a trovare la condizione. Filippini ci darà alcune indicazioni anche in questo senso, visto che per noi faceva già l'osservatore. Certo, bisognerà smaltire quelli che non giocano, poi prenderemo un rinforzo per reparto, compreso il portiere"

Cosa può portare Filippini in più dal punto di vista tecnico?


"Vede, al Genoa avevo Scoglio che metteva sempre un altro allenatore dalla parte opposta del campo per avere un punto di vista differente. Lo stesso Mancini manda i suoi collaboratori in tribuna. Ecco, credo che quattro occhi vedano meglio di due, soprattutto quando l'allenatore è concentrato sulla partita e non percepisce alcune situazioni che invece possono essere più chiare per un assistente. E poi se ci sono dei dubbi è sempre bene avere un confronto per prendere le scelte migliori"

In molti si aspettavano un altro tipo di soluzione, ne è consapevole?

"Lo ribadisco, è stata una mia decisione. Sono convinto che questa squadra abbia le potenzialità per stare tranquillamente a centro classifica, purché gli episodi inizino a girarci a favore. Solo col Pisa abbiamo ottenuto più di quanto meritassimo, per il resto abbiamo sempre raccolto meno ma nessuno ci ha mai messo sotto. E invece leggo spesso tante critiche anche ai singoli, mentre servirebbe maggiore supporto da tutto l'ambiente, a partire dai giornalisti. Sono i risultati, dei quali ovviamente non sono soddisfatto neppure io, che devono essere criticati, non le prestazioni dei giocatori"

Dopo la sconfitta con il Trapani ultimo in classifica, però, le critiche erano inevitabili...

"Sì, ma anche lì meritavamo almeno il pareggio. Livorno non è una piazza facile, dopo tanti anni di serie A e B tutti, compreso io, si aspettano risultati importanti. E i giocatori sentono questa pressione, avvertono il peso della piazza. Ecco perché dico che c'è bisogno del supporto di tutti, certe situazioni vanno comprese fino in fondo. Ma vedrete, Filippini questa piazza la conosce bene e saprà dare i consigli giusti ai nostri giocatori e al nostro allenatore"



Sono arrivato al punto evidenziato, dove parla di giocatori pronti e nn infortunati da dover aspettare, poi ho smesso di leggere le sue cazzate.

Scommetto quello che vi pare che c'e ancora gente che crede a questi discorsi,c'e pieno di duri e boccaloni
Forever Amaranto
Messaggi: 234
Iscritto il: 16/04/2018, 1:20

Re: Filippini e la badante...o viceversa?

Messaggioda Forever Amaranto » 26/11/2019, 20:33

Spinelli e compagnia cantante tra tutti i vari difetti ne hanno avuto sempre uno enorme ; l incapacità di comunicare . Io, vi giuro, stavo scrivendo in post in cui dicevo che secondo me Filippini era stato chiamato per mettere nello spogliatoio e in panchina un po' di grinta e appartenenza...Voi mi direte ? E Protti ?? Eh lo so..., non so che dirvi. A conferma di quanto dico Spinelli afferma che la squadra ha un gioco e che raramente è stata messa sotto ma che manca di palle. Voi ve la sentite di dargli torto ? Io no onestamente, l ho scritto anche ieri...il Livorno ha dominato più di una partita , poi tra goal sbagliati , sfighe varie e soprattutto poca tenuta psicologica siamo finiti dove siamo. Certo, i contorni della vicenda sono oscuri e in parte fantozziano. Bastava dire che c era fiducia in Breda come mister ma che si sentiva l esigenza di un qualcuno che trasmettesse grinta al gruppo , da lì Filippini. Che poi la mossa sia azzeccata o una grandissima cazzata io non lo so dire, vedremo. Ma credo che il senso sia quello.
pottineamorte
Messaggi: 1637
Iscritto il: 29/08/2015, 2:52

Re: Filippini e la badante...o viceversa?

Messaggioda pottineamorte » 26/11/2019, 21:13

Ha davvero paragonato Raicevic e Braken a Skuhravy e a Lucarelli o ho letto male?
amarantoaroma
Messaggi: 614
Iscritto il: 29/08/2015, 23:14

Re: Filippini e la badante...o viceversa?

Messaggioda amarantoaroma » 26/11/2019, 21:23

Piazzale Montello ha scritto:Io non mi strappo le vesti del passo indietro sull'allenatore. Ripeto: il cambio di allenatore serve in certi casi e cioè quando i problemi sono tattici oppure i rapporti con la squadra sono logori. Il Livorno è in condizioni comatose per motivi che non hanno nulla a che vedere con Breda. Il cambio di allenatore non avrebbe risolto nulla, avrebbe, probabilmente, sortito solo un effetto temporaneo. Ripeto anche che la faccenda dell'allenatore che è ganzo se urla da bordo campo è una cazzata colossale. A noi ci serve un equipe composta da neuropsichiatra, psicanalista, psicoterapeuta, yogi... tutti bravi.

Sento anche parlare di contestazione verso gli Spinelli e la squadra. Va bene. Giusto. Facciamola. MA NON ALLO STADIO. Allo stadio sostegno incondizionato dal primo all'ultimo secondo. Separiamo le maglie amaranto da tutto il resto. Guardate che domenica scorsa allo stadio c'era un'atmosfera che era una via di mezzo tra Blade Runner e Il Settimo Sigillo. Con lo stadio di qualche anno fa col ca**o che il Trapani avrebbe vinto. Ricordo giornate di pioggia in cui il pubblico si esaltava ancora di più (Ternana, Milan e molte altre).


Mi sembra che quest’anno Breda n’abbia fatte di tutte, nelle formazioni e negli schieramenti, nei cambi, nel motivare la squadra, nel mettere in campo gente rotta o ridicola fisicamente, e poi arriva il badante, mica per premio.
amarantoaroma
Messaggi: 614
Iscritto il: 29/08/2015, 23:14

Re: Filippini e la badante...o viceversa?

Messaggioda amarantoaroma » 26/11/2019, 21:25

soloperlamaglia ha scritto:
Puccio Sterza ha scritto:http://www.livornotoday.it/sport/livorno-calcio/breda-filippini-allenatore-livorno-decisione-presidente-spinelli.html

Livorno, Spinelli: "Breda-Filippini una mia decisione. E a gennaio ci rinforzeremo"
La scelta del presidente amaranto: "Serviva un leader e Antonio lo conosciamo tutti. L'impegno c'è, ma dobbiamo darci una svegliata. Il mercato? Prenderemo un attaccante che fa gol e un portiere"

23 novembre 2019
Ha scelto di testa sua. Come sempre, del resto, quando ci sono da prendere decisioni importanti. Perché Aldo Spinelli, da 20 anni presidente del Livorno, può dirsi stanco quanto vuole, delegare al figlio Roberto e ai vari collaboratori la gestione della società, ma al momento di assumersi le responsabilità non si tira certo indietro. Lo ha fatto anche questa volta, in controtendenza al parere dei più, confermando Roberto Breda sulla panchina del Livorno e affiancandogli Antonio Filippini, ex centrocampista di grande temperamento, quattro stagioni in amaranto e, secondo il pres, l'uomo giusto per tirare fuori grinta e orgoglio da un gruppo di giocatori validi ma con poco carattere. "Sono convinto che sia la scelta giusta, Antonio ha grande personalità - attacca Spinelli appena risponde al telefono -. Il nostro allenatore è molto bravo, ma è il momento di darsi una svegliata. E, come lui, devono farlo anche i giocatori".

Presidente, può spiegarci perché ha confermato Breda decidendo di affiancargli comunque Filippini?

"Ho deciso tutto io, la conferma di Breda e l'arrivo di Filippini. È stata una scelta personale perché davanti alle responsabilità non mi tiro mai indietro. Sono molto soddisfatto di questa soluzione: il nostro allenatore è preparato, nessuna squadra ci ha mai messo sotto e tutti gli episodi ci hanno sempre girato contro. E poi Breda è una brava persona, ma a questa famiglia mancava un leader, un uomo di carattere e Antonio lo conosciamo bene. Il nostro è un gruppo sano, anche ieri l'ho ribadito all'allenatore, e anche se l'impegno non è venuto mai meno, bisogna tirare fuori le palle. Antonio ha carattere e sono certo che riuscirà a trasmetterlo".

Crede che possa bastare la grinta di Filippini per risollevarsi da questa situazione?

"Se si riferisce alle qualità della squadra, le dico che di sicuro interverremo sul mercato di gennaio prendendo un attaccante che faccia gol perché i nostri non segnano. Di sicuro si sbloccheranno più avanti, hanno caratteristiche come Skuhravy e Lucarelli, e questi tipi di giocatori entrano in forma da fine novembre in poi, ma noi abbiamo bisogno di gente pronta. Non di giocatori infortunati o che ci metteranno un po' a trovare la condizione. Filippini ci darà alcune indicazioni anche in questo senso, visto che per noi faceva già l'osservatore. Certo, bisognerà smaltire quelli che non giocano, poi prenderemo un rinforzo per reparto, compreso il portiere"

Cosa può portare Filippini in più dal punto di vista tecnico?


"Vede, al Genoa avevo Scoglio che metteva sempre un altro allenatore dalla parte opposta del campo per avere un punto di vista differente. Lo stesso Mancini manda i suoi collaboratori in tribuna. Ecco, credo che quattro occhi vedano meglio di due, soprattutto quando l'allenatore è concentrato sulla partita e non percepisce alcune situazioni che invece possono essere più chiare per un assistente. E poi se ci sono dei dubbi è sempre bene avere un confronto per prendere le scelte migliori"

In molti si aspettavano un altro tipo di soluzione, ne è consapevole?

"Lo ribadisco, è stata una mia decisione. Sono convinto che questa squadra abbia le potenzialità per stare tranquillamente a centro classifica, purché gli episodi inizino a girarci a favore. Solo col Pisa abbiamo ottenuto più di quanto meritassimo, per il resto abbiamo sempre raccolto meno ma nessuno ci ha mai messo sotto. E invece leggo spesso tante critiche anche ai singoli, mentre servirebbe maggiore supporto da tutto l'ambiente, a partire dai giornalisti. Sono i risultati, dei quali ovviamente non sono soddisfatto neppure io, che devono essere criticati, non le prestazioni dei giocatori"

Dopo la sconfitta con il Trapani ultimo in classifica, però, le critiche erano inevitabili...

"Sì, ma anche lì meritavamo almeno il pareggio. Livorno non è una piazza facile, dopo tanti anni di serie A e B tutti, compreso io, si aspettano risultati importanti. E i giocatori sentono questa pressione, avvertono il peso della piazza. Ecco perché dico che c'è bisogno del supporto di tutti, certe situazioni vanno comprese fino in fondo. Ma vedrete, Filippini questa piazza la conosce bene e saprà dare i consigli giusti ai nostri giocatori e al nostro allenatore"



Sono arrivato al punto evidenziato, dove parla di giocatori pronti e nn infortunati da dover aspettare, poi ho smesso di leggere le sue cazzate.


Ma allora perché ha fatto andare via Protti ?

E comunque a Spinelli, che il Livorno giochi in C o in B, gl’importa ‘na sega de’ :twisted:
spiritual
Messaggi: 3401
Iscritto il: 07/09/2015, 12:59

Re: Filippini e la badante...o viceversa?

Messaggioda spiritual » 26/11/2019, 23:15

Ragazzi, vi chiedete nuovamente il perché Spinelli non valuti Protti come lo valutiamo noi. Non l'ha mai visto e non l'hai mai voluto vedere, questa è la realtà. Sappiamo che Aldo ha i suoi cocchini, generalmente tra gli ex genoani dell'epoca d'oro; Filippini è uno di quelli che vede bene tra gli ex del periodo d'oro del Livorno.
Protti no perché è un'idolo della tifoseria e Aldo guarda con occhio diffidente la tifoseria. Mi sembra chiaro.
La domanda vera che dobbiamo porci è un'altra? Dovrà essere un consigliere, ma soprattutto un motivatore dei giocatori: ha queste capacità? Se le ha, la scelta può essere opportuna e può produrre beneficio, perché in effetti il gioco c'è, le statistiche dicono che produciamo tante occasioni e ne concediamo poche, ma comunque un facciamo altro che perdere per colpa di quello o di quell'altro e soprattutto negli ultimi minuti, fattore non trascurabile. Se uno dei problemi è nella testa dei giocatori, soprattutto l'insicurezza che in certi frangenti interviene, un motivatore, uno che riesca a comunicare con i giocatori senza il rapporto da subalterno che c'è con allenatore va bene. Andrebbe benissimo, se il motivatore fosse veramente bravo in quel lavoro.
Che poi Filippini sia effettivamente capace in questo o sia soltanto uno messo lì dal presidente per avere la talpa negli spogliatoi è, per noi tifosi, un dubbio legittimo.
Un dubbio forse ingiusto, ma legittimo.

PS
Eci onci
un fa scherzi. Io e tanti altri, sono convinto anche coloro con i quali hai discusso, leggiamo con interesse quello che scrivi, schemi compresi. Continua così.
Avatar utente
zottoli
Messaggi: 1192
Iscritto il: 22/09/2015, 9:49

Re: Filippini e la badante...o viceversa?

Messaggioda zottoli » 27/11/2019, 9:16

no spiritual ma che dici? Protti ha un ottimo rapporto con Aldo Spinelli...ma secondo te tornava per tre anni a fa il team manager?
credo di aver capito che Igor dopo tre anni di stress vero in panchina, volesse una tregua

rispetto allo scorso anno a Breda manca il sostegno di Protti, di Dainelli, di Diamanti e di Valiani e la grinta di Mazzoni
queste persone in qualche modo sopperivano alle caratteristiche caratteriali del mister che non ha nelle sue corde di fare il dittatore
la scelta di Balleri come team manager evidentemente non è stata azzeccata
speriamo che Antonio Filippini sia all'altezza del compito- d'altronde ho letto che il Perugia ha Stefano Fiore tipo vice mister che guarda le partite dall'alto e comunica col mister in panchina-
inoltre il gruppo è troppo numeroso e quelli che non giocano mai negli allenamenti di rifinitura ciondolano per il campo a non fare una sega e questo non è bene per il gruppo- magari un altro allenatore può tenerli sulla corda anche loro
boh

credo che la prima mossa sia mettere a sedere Zima
Sportivo amaranto
ale67
Messaggi: 522
Iscritto il: 29/08/2015, 12:00

Re: Filippini e la badante...o viceversa?

Messaggioda ale67 » 27/11/2019, 10:10

Protti ha un buon rapporto con Spinelli? :lol: :lol: :lol:
Dovevi sentì cosa diceva Aldo di lui a Genova
Miguel
Messaggi: 294
Iscritto il: 23/09/2015, 12:10

Re: Filippini e la badante...o viceversa?

Messaggioda Miguel » 27/11/2019, 10:16

zottoli ha scritto: credo che la prima mossa sia mettere a sedere Zima


Pensi che sia il caso di affidare la porta a Plizzarri dopo la prestazione col Chievo?
Con tutti i suoi difetti preferisco Zima.
spiritual
Messaggi: 3401
Iscritto il: 07/09/2015, 12:59

Re: Filippini e la badante...o viceversa?

Messaggioda spiritual » 27/11/2019, 10:34

Zottoli
apprezzo la tua ironia... non compresa da tutti.

Torna a “Il campionato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: nenciodamus, piazzamagenta e 70 ospiti