Trapani - Livorno

daffodil
Messaggi: 189
Iscritto il: 05/02/2018, 0:43

Trapani - Livorno

Messaggioda daffodil » 04/07/2020, 18:06

Da Masochismo Amaranto

Trapani – Quel che resta del Livorno: 2-1

Ogni volta che pensiamo di averle viste tutte arriva qualcuno a smentirci. Il gol di Murilo da 45 metri è un evento talmente paranormale da convincere i produttori di X-Files ad inaugurare una nuova serie tv sui misteri del Livorno calcio. Ah, naturalmente poi s'è preso due gol nei cinque minuti di recupero e abbiamo perso. Questo è molto più normale.

Le pagelle

Plizzari 5,5

Di solito sulle punizioni un portiere esce in presa alta, lui vista la sua altezza deve rimanere in area piccola per evitare ginocchiate nelle tempie. Poi ci lamentiamo che si subisce troppi gol sui calci piazzati, considerando che in porta c'è un nano ne abbiamo presi anche pochi.

Boben 5

Appena passiamo in vantaggio gli entra la sindrome di Svirgulis, e sbuccia una quantità di palloni devastante. Classici falli a ripetizione e incapacità di comunicare coi compagni di squadra fanno da cornice. In due anni almeno il linguaggio dei segni lo potevi imparare però.

Bogdan 5

Lui invece liscia i palloni già sullo zero a zero. Stabilisce un nuovo primato quando in tre secondi la sbuccia due volte e poi la prende di mano. Paura e delirio.

Coppola 6

Al posto dei piedi gli hanno montato due spazzoloni rubati al camion per la pulizia strade dell'AMPS. Però di testa sono tutte sue.

Del Prato 5

Una volta correva a tutto campo e giocava in diecimila ruoli a partita facendosi un culo come un capanno, adesso si limita a far presenza nella sua metà campo sognando le vacanze d'agosto. Involuto.

Awua 6,5

E' una spanna superiore a tutti quegli altri personaggi che gironzolano per il centrocampo, avversari e non. Ogni tanto esagera coi dribbling, ma ce ne fossero. RESPECT.

Agazzi 5,5

Oggi era il suo turno part-time, smonta dopo 45 minuti giocati benino, poi prende asciugamano e infradito e si fionda al mare.

Dal 46' Luci 5,5

Lui al mare poteva esserci davvero dal 30 giugno, ma essendo una persona seria ha deciso di rimanere fino alla fine e affondare con la nave, come i veri capitani. Tatticamente ormai è più statico di un omino del subbuteo.

Seck 5

Nessuno ha ancora capito se ci sta nascondendo le sue principali qualità per timidezza, oppure perché non è all'altezza. Considerato che i piedi sono quelli che sono, per impressionarci non gli è rimasta che una cosa da fare: prenderselo in mano.

Dal 57' Porcino 5

Un altro po' e rischia di farsi buttare fuori per l'identico fallo di due giornate fa. Ha dei limiti evidenti e più di tanto non può crescere. Del resto è un fungo.

Mazzeo 3

Vederlo in campo con la fascia da capitano è la cosa più masochista e sadica che si possa concepire. Marras, contratto scaduto, ci ha salutati tre giorni fa, lui, 36 anni, deve scontare con noi ancora un anno di pena. E anche in campo fa pena come sempre. A fine primo tempo, dopo non aver neanche provato a fare un tiro in porta e sbagliato qualsiasi cosa, viene pure intervistato da Dazn. Per fortuna i microfoni si ribellano e non ci fanno sentire quasi nulla. Quando nella ripresa viene sostituito da Filippini ha pure da ridire e vorrebbe due euro di resto. Se vuoi te li diamo noi. In testa. Tirati belli forte.

Braken 4

Ogni volta che tocca il pallone un bimbo decide di cambiare sport. Il mister lo tiene alto per fargli fare meno danni possibile, ma lui compie sistematicamente fallo sul difensore perdendo così tutti i contrasti aerei, pure con quelli alti la metà di lui. L'unica volta che prova un tiro il pallone finisce a Pantelleria.

Marsura 5

Trascorre la partita a giocare a scartino da solo con i difensori del Trapani. Quando va bene ne salta uno e poi lo sdraiano, quando va male perde palla, casca a terra, e si rialza con quella faccia un po' stupita di chi deve ancora capire di essere al mondo. Da quando Spinelli per risparmiare gli ha tolto l'insegnante di sostegno è in difficoltà.

Dal 57' Murilo 7

Entra e non tocca palla per mezz'ora. Ma il nostro unico tiro in porta della partita è il suo. Da 45 metri. E fa gol. Un evento sovrannaturale, rarissimo e passeggero, come un'eclissi solare. A dimostrazione della sua intelligenza, durante l'esultanza prima si toglie la maglietta, prendendosi l'ammonizione, e poi si indica con i pollici, cercandosi il nome sulla schiena.

Filippini 5

Il nostro malvagio presidente gli ha tolto dieci giocatori per risparmiare un mese di stipendi dal libro paga, e il nostro povero mister si deve arrangiare con il poco che è rimasto. Però se continua a mettere Braken e Mazzeo titolari la sufficienza non la prenderà mai, né può sperare di far gol. A questo punto meglio Pallecchi.

In foto: la golosità di un pensionato all'autogrill di Genova di fronte a uno scaffale di “Poker Coffee”.

Torna a “Pagelle e commenti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite