Abbiamo ancora molto da imparare

spiritual
Messaggi: 2499
Iscritto il: 07/09/2015, 12:59

Abbiamo ancora molto da imparare

Messaggioda spiritual » 07/04/2019, 18:45

Dopo aver visto il video ho pensato che avrei voluto avere un figlio così.
Dopo la lettera del padre (forse elaborata in modo opportuno, sicuramente meno spontanea delle parole del figlio in una circostanza così difficile per una adolescente) porto rispetto e stima anche per il genitore.
Dobbiamo imparare tante cose. Lo dico prima di tutto a me stesso, talvolta troppo sicuro delle mie convinzioni e del mio agire.
Un ragazzo di 15 anni (e per altri aspetti anche due ragazzini di 11 e 14, non solo per il comportamento sul pullman, ma anche per quello successivo a contatto con i media) con la spontaneità e la capacità di avere chiari ideali che si discostano dal facile pensiero di moda ha dato lezione a una nazione intera.
Riporto la lettera aperta del padre pubblicata da Repubblica.

'Si è mio figlio". Comincia così la lettera aperta di Walter, il papà di Simone, il ragazzino di Torre Maura divenuto un'icona social dopo il video che riprende il suo confronto con il responsabile di CasaPound nel Lazio Mauro Antonini durante la rivolta del quartiere contro la decisione di portare in un centro di accoglienza della zona 70 rom. "Sì è mio figlio. Come ho amato dare questa risposta a chi volesse una conferma su chi fosse quel bambino di Torre Maura - scrive Walter - Sì perché a me piace chiamarlo ancora bambino, probabilmente inconsciamente è la difesa alla nostalgia che ogni genitore prova nel vedere diventare adulto un proprio figlio. Simone sta crescendo ed ha il diritto di farlo in tranquillità, senza il peso di una responsabilità che in questo momento non può avere. Ha deciso liberamente di dire quelle parole, l'ha fatto spontaneamente, non ha più rilasciato interviste e non ha mai detto frasi tipo: 'Stanno rovinando il quartiere' o 'Lo rifarei'. Il video che molti siti e televisioni hanno trasmesso è andato in onda senza previa autorizzazione dei genitori e senza la sua immagine criptata, errori che fanno parte della bolla mediatica e a cui deve essere posto un freno".
Torre Maura, l'adolescente che sfida Casapound: "Nessuno venga lasciato indietro"

Condividi
"Molti giornalisti mi hanno chiesto di parlare di Torre Maura, un quartiere a me tanto caro. Da piccolo venivo a trovare mio nonno che abitava in via delle Rondini, un palazzo antico ma bellissimo. Ricordo che le sue tele tremavano al passaggio del trenino distante centinaia di metri da casa sua. Legati a Torre Maura ci sono tanti ricordi di infanzia, di feste del santo patrono, della mia famiglia in una povertà dignitosa e piena di amore. La mia sensazione da sempre è che ci sia un legame invisibile, un sentirsi parte di un qualcosa, un tacito e a volte non manifesto mutualismo. I problemi della periferia sono propri dei quartieri lontani dal centro della città, dove chi amministra essendo 'lontano' non riesce ad ascoltare le grida del dissenso di chi vive in case popolari con famiglie numerose, di chi ha fatiscenti strutture pubbliche e sanitarie. Di chi non potendo permettersi un'automobile impiega ore di viaggio su mezzi pubblici simili a carri bestiame per raggiungere il luogo di lavoro", aggiunge.

"Se volete posso parlarvi della mia amica buca. La piccola voragine nella via dove abito, 'buca' è diventata una mia amica, sta lì da anni, la sfioro evitandola con la macchina - aggiunge Walter - Poi operai la ricoprono con nuovo asfalto, ma io non dispero so di rivederla da lì a pochi giorni. Stanno asfaltando parecchie strade a Torre Maura , ne cronometrò la durata".

"Nella periferia - prosegue il papà di Simone - si prova l'abbandono, esiste la povertà perché c'è disoccupazione , o perché si fanno lavori flessibili e precari. Esiste il problema rifiuti, vere discariche a cielo aperto vicino i cassonetti, a cui quasi ci fai l'abitudine un po come la mia amica buca. Chiunque mi proporrà di seguirlo per protestare e gridare questo stato di cose ai veri colpevoli, io lo seguirò. I colpevoli sono chi governa non per il bene dei cittadini ma per un proprio tornaconto, chi ha permesso la speculazione edilizia e un sistema tangentizio di anni che ha provocato segni indelebili sulle nostre schiene.

"Mi hanno definito di sinistra, forse dovremmo finirla di marchiare tutto e mettere al centro il pensiero. Una mia convinzione è che un solo bambino impaurito su un barcone in mezzo al mare o dietro la finestra di un centro di accoglienza giustifica la tolleranza, l'integrazione. E sia chiaro il fenomeno dell'immigrazione necessita un impegno reale di tutti, che non si deve fermare solamente al primo obbligato e necessario aiuto a queste persone. Credo sia un errore la lotta tra emarginati e poveri, e che invece sia una priorità la lotta per la casa, per il lavoro e per il diritto a una vita dignitosa. Simone come un 'bambino' tedoforo ci lascia una fiamma. Una fiamma che non distrugge, che può illuminare una via. Che queste lotte dovute siano, usando una parola detta da Simone, una 'leva' di unione di intenti. Sì Simone è mio figlio", conclude.
ateo
Messaggi: 1164
Iscritto il: 01/03/2018, 18:29

Re: Abbiamo ancora molto da imparare

Messaggioda ateo » 08/04/2019, 17:11

Si caro Spirit,abbiamo molto da imparare dai giovani e quello che mi fà più specie non è tanto la conoscenza del campo informatico,quanto il dover riconoscere che il coraggio di fermare la deriva destrorsa sia demandata ad un eroico quindicenne.
Le leggi che mettono al bando l'apologia da chi dovrebbero essere tutelate,negazionisti,forza nuova,casa pound non dovrebbero neppure esistere...i buu razzisti, i saluti romani ed i cori fascisti in tanti stadi trovano terra fertile negli inutili appelli della federazione e di altri attori-
Il discorso sulle minoranze,zingari in particolare,meriterebbe un palcoscenico più ampio,io non commento,ma di certo non la penso come la maggior parte della gente,ti dico solo che da non cattolico ed in particolare da orgogliosamente non cristiano,sono molto meno critico per certe situazioni...
Anche se l'herpes zoster,fortunatamente silente,cioè senza eruzione cutanea,mi devasta il petto,devo ringraziarti per le sempre attente analisi di fatti ben più importanti del ns sport preferito..un salutone
ATEK
Messaggi: 286
Iscritto il: 17/08/2015, 15:18

Re: Abbiamo ancora molto da imparare

Messaggioda ATEK » 08/04/2019, 21:37

ateo ha scritto:Si caro Spirit,abbiamo molto da imparare dai giovani e quello che mi fà più specie non è tanto la conoscenza del campo informatico,quanto il dover riconoscere che il coraggio di fermare la deriva destrorsa sia demandata ad un eroico quindicenne.
Le leggi che mettono al bando l'apologia da chi dovrebbero essere tutelate,negazionisti,forza nuova,casa pound non dovrebbero neppure esistere...i buu razzisti, i saluti romani ed i cori fascisti in tanti stadi trovano terra fertile negli inutili appelli della federazione e di altri attori-
Il discorso sulle minoranze,zingari in particolare,meriterebbe un palcoscenico più ampio,io non commento,ma di certo non la penso come la maggior parte della gente,ti dico solo che da non cattolico ed in particolare da orgogliosamente non cristiano,sono molto meno critico per certe situazioni...
Anche se l'herpes zoster,fortunatamente silente,cioè senza eruzione cutanea,mi devasta il petto,devo ringraziarti per le sempre attente analisi di fatti ben più importanti del ns sport preferito..un salutone

Ciao Ateo.Ho letto che ti sei beccato ir foo di S.Antonio.Ritieneti in parte fortunato,perchè sembra che non hai eruzioni cutanee.L'ho beccato anche io 2 anni fa.Al fianco con eruzione cutanea.è iniziato con una noia al fianco.Poi buature tipo pugnale infoato dar fianco sino dentro,piu' in fondo che tu possa immaginare.Dopo 2 giorni noto delle bollicine (sembravano piene d'acqua.Sono andato dal doc,e immediatamente ha sentenziato ir foo di S.Antonio.Cura,una pomatina senza pillole miraolose,che ti sfarinano ir fegato.Eppoi tanta ma tanta pazienza.Cmq in una settimana se non sbaglio tutto ok.Sembra che l'erpes venga a chi si è beccato Varicella.Strano perchè io non ricordo di averla presa,ma cmq quando i miei figlioli presero la Varicella e contagiarono mia moglie(3 mostri devi vedere)pieni di piaghette e prurito che si portavano via.Io sono stato a diretto contatto con loro,li hoo lavati e quando si seccavano le croste(dicono che il momento che attacca sia proprio quando le croste cascano)io ripeto lavavo tutti e 3.Non ho preso la varicella.Ma ir foo di S.Antonio si.Cmq forza compagno tutto finisce e rimarrà solo un ricordo.Auguri.
Prima o poi arriva l'ora in cui bisogna prendere una posizione che non è né sicura, né conveniente, né popolare; ma bisogna prenderla, perché è giusta."
-Martin Luther King
spiritual
Messaggi: 2499
Iscritto il: 07/09/2015, 12:59

Re: Abbiamo ancora molto da imparare

Messaggioda spiritual » 08/04/2019, 23:29

Auguri, Ateo, mi dispiace per quello che ti è venuto, ma devi capire che con la pubblicità che ti fai, alla fine i santi se la rifanno con te.
A dicembre, poco prima dell'incidente, mi telefonarono dalla USL per chiedermi se volevo vaccinarmi gratuitamente per il fuoco di San Antonio. Era una campagna per la gente della mia (nostra) età. Ho accettato. A me i vaccini non fanno paura. Quest'anno mi ero anche vaccinato a novembre per l'influenza che l'anno scorso mi ha fregato a pochi giorni dalla partenza per un viaggio già prenotato. Quest'anno con il vaccino neanche un raffreddore.
ateo
Messaggi: 1164
Iscritto il: 01/03/2018, 18:29

Re: Abbiamo ancora molto da imparare

Messaggioda ateo » 08/04/2019, 23:30

ATEK ha scritto:
ateo ha scritto:Si caro Spirit,abbiamo molto da imparare dai giovani e quello che mi fà più specie non è tanto la conoscenza del campo informatico,quanto il dover riconoscere che il coraggio di fermare la deriva destrorsa sia demandata ad un eroico quindicenne.
Le leggi che mettono al bando l'apologia da chi dovrebbero essere tutelate,negazionisti,forza nuova,casa pound non dovrebbero neppure esistere...i buu razzisti, i saluti romani ed i cori fascisti in tanti stadi trovano terra fertile negli inutili appelli della federazione e di altri attori-
Il discorso sulle minoranze,zingari in particolare,meriterebbe un palcoscenico più ampio,io non commento,ma di certo non la penso come la maggior parte della gente,ti dico solo che da non cattolico ed in particolare da orgogliosamente non cristiano,sono molto meno critico per certe situazioni...
Anche se l'herpes zoster,fortunatamente silente,cioè senza eruzione cutanea,mi devasta il petto,devo ringraziarti per le sempre attente analisi di fatti ben più importanti del ns sport preferito..un salutone

Ciao Ateo.Ho letto che ti sei beccato ir foo di S.Antonio.Ritieneti in parte fortunato,perchè sembra che non hai eruzioni cutanee.L'ho beccato anche io 2 anni fa.Al fianco con eruzione cutanea.è iniziato con una noia al fianco.Poi buature tipo pugnale infoato dar fianco sino dentro,piu' in fondo che tu possa immaginare.Dopo 2 giorni noto delle bollicine (sembravano piene d'acqua.Sono andato dal doc,e immediatamente ha sentenziato ir foo di S.Antonio.Cura,una pomatina senza pillole miraolose,che ti sfarinano ir fegato.Eppoi tanta ma tanta pazienza.Cmq in una settimana se non sbaglio tutto ok.Sembra che l'erpes venga a chi si è beccato Varicella.Strano perchè io non ricordo di averla presa,ma cmq quando i miei figlioli presero la Varicella e contagiarono mia moglie(3 mostri devi vedere)pieni di piaghette e prurito che si portavano via.Io sono stato a diretto contatto con loro,li hoo lavati e quando si seccavano le croste(dicono che il momento che attacca sia proprio quando le croste cascano)io ripeto lavavo tutti e 3.Non ho preso la varicella.Ma ir foo di S.Antonio si.Cmq forza compagno tutto finisce e rimarrà solo un ricordo.Auguri.


Grazie COMPAGNO,io invece la varicella l'ho avuta correva l'anno 9 dopo me,l'anno 9 dopo l'alluvione nel polesine,il matrimonio di frank sinatra con ava gardner , la guerra di corea ecc ecc,quindi non ero immune,tanto più che circa 10 anni fà quella zotta (zottoli non intervenì mi raccomando) di antonio m'aveva beccato al braccio sx,geloso forse per le troppe volte che l'avevo alzato con il pugno chiuso :D
Stavolta pur essendo più soft ma comunque doloroso si è ripetuto al petto ed il dottore ha detto che è colpa dello stress.
Ora io dio,ma che cazzo,sono in pensione,vivo tranquillamente con la mi mollie,pure lei pensionata,la bimba,pur lontana,è sistemata,ciò una nipotina,anche lei lontana,da favola (ogni scarafone è bello a mamma soia),un ciò debiti,la 'asa è mia e alloraaaaa..riflettendo penso che lo stress mi sia venuto dopo la cremonese,te ci riderai,ma è così,un sono mai stato così
male o cosa ci posso fà,mettici pure nel decorso il crollo di cittadella e chiudi il cerchio.
Mi sto curando con ACICLOVIR 5 pasticche ogni 4 ore ed il tempo di guarigione 1 sett.collima con la tua diagnosi.
Ringraziandoti di nuovo,ti levo da noiosi calcoli ,dicendoti che per voi correva l'anno 1951(chissà dopo chi) e la varicella mi venne a 9 anni ,quindi nel 60...elementare watson :lol:
Associando ir foo alla cremonese l'ho ribattezzato ir foo di Spirit,o meglio,senno s'incazza, del suo clone :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Spirit tò letto dopo,mentre inviavo..grazie pure a te,a proposito aspetto sempre la lettera usl per me e la mi mollie per ir foo,mentre per l'influenza già provveduto
spiritual
Messaggi: 2499
Iscritto il: 07/09/2015, 12:59

Re: Abbiamo ancora molto da imparare

Messaggioda spiritual » 09/04/2019, 21:58

Molto bello, intelligente e vero un articolo siglato Red Mirror sulla home del Fatto Quotidiano di oggi.

Torna a “Off topic”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti