salvini: chi è costui?

Avatar utente
piazzamagenta
Messaggi: 2216
Iscritto il: 28/08/2015, 18:15

Re: salvini: chi è costui?

Messaggioda piazzamagenta » 22/08/2019, 16:50

Comunque l’ho visto poverini velli dei paesi dell’est come sono diventati democratici dopo la caduta dell’Unione Sovietica...un po’ come ai tempi dello zar.
Addarivenì Baffone!
ateo
Messaggi: 1164
Iscritto il: 01/03/2018, 18:29

Re: salvini: chi è costui?

Messaggioda ateo » 22/08/2019, 18:04

Plinio ha scritto:Mara69 = Tattico

Spirit, si vede che sei di piazza Mazzini, abbiamo una marcia in più, hai voglia di di’...


Plinio sono der pontino e lo supponevo pure io dall' 'inizio comunque stiamo al gioco,
Improvvisi errori grammaticali tipo alexis rispetto a primi post me lo hanno fatto notare,per non parlare poi di strane contraddizioni
Se non ir tattio è un pisese frustrato di siuro

per torna a quella merda di sarvini,mi sa tanto che il mio gozzo giallorosso affonda,si ritorna ar giallo nero di montinero
spiritual
Messaggi: 2499
Iscritto il: 07/09/2015, 12:59

Re: salvini: chi è costui?

Messaggioda spiritual » 22/08/2019, 19:52

Ateo
Però, per un sape' né legge né scrive un pensierino ce l'avevi fatto, di la verità, tanto la tu moglie un legge il forum.
Fides
Messaggi: 711
Iscritto il: 02/10/2017, 23:16

Re: salvini: chi è costui?

Messaggioda Fides » 22/08/2019, 20:26

A questa età se un si ruzza di fantasia ...e di pensieri diamoci un patta
Avatar utente
piazzamagenta
Messaggi: 2216
Iscritto il: 28/08/2015, 18:15

Re: salvini: chi è costui?

Messaggioda piazzamagenta » 22/08/2019, 20:36

La verità è che siete un’accozzaglia di vecchi rincoglioniti...basta che uno faccia finta d’avecci la baffona e un capite più un cazzo. :D
Marta, ir 69, la lettone di fo’o e anche bona magari..ora chiamo le vostre mogli perché sennó fate la fine di velli che si fanno spennà dalle badanti.
ateo
Messaggi: 1164
Iscritto il: 01/03/2018, 18:29

Re: salvini: chi è costui?

Messaggioda ateo » 22/08/2019, 20:40

:lol:
giammai simil idea baleno' nella mia mente :lol:
SPI/PIAZZA e pure FIDES E PLINIO se fate la cronologia degli interventi notere che il primo dubbioso sono stato io, poi a voi attenti osservatori non dovrebbero essere sfuggite piccole mie sfumature e poi se ANTO non ha insistito più di tanto :lol: mi ha fatto capire il fake
Ci metto il carico poi dei dubbi che ho su budiulo, gli ho inviato un mp dettagliato sulle mie esperienze negli states, non mi ha risposto... forse aveva paura di sputtanassi dopo la prima esca di Florence e starbuck
Mi chiedo se sei in Italia perché specificare gli studi a Florence, mentre sai benissimo che potrebbe essere fuorviante per chi l 'America la conosce molto ma molto bene e sa che esiste una Florence in Oregon
Comunque scherziamo con i pizani, per le cose serie lasciamo perde
Riflettendo sull iscrizione esiste indirizzo e mail, perché non approfondire... altrimenti il caos che c'è ora ar parlamento in confronto a quello der forumme doventa una semplice riunione di lady inglesi in una tranquilla
tea room
Mara69
Messaggi: 32
Iscritto il: 09/08/2019, 7:43

Re: salvini: chi è costui?

Messaggioda Mara69 » 23/08/2019, 8:43

spiritual ha scritto:mi fischiavano le orecchie...
Sarò breve (ahahah!!!): ammesso che tu, Mara 96, sia effettivamente Moldava e non uno pseudo Tattico riciclato per stuzzicare chi del forum pende a sinistra, per esperienza avuta con altre persone provenienti dalla ex cortina di ferro capisco l'insofferenza e, in taluni casi l'odio, verso quello che è stato chiamato "regime comunista". La realtà che delinei, citando anche dei casi che ovviamente sono al limite, è stata effettivamente quella vissuta dalla gran parte della popolazione in quei paesi, popolazione che, quando ha avuto la forza e il momento storico opportuno, è scesa compatta in piazza per abbattere il sistema.
Chi, come noi che stiamo rispondendoti, qui in occidente ha creduto e sostenuto quel sistema, potrebbe obiettare che la condanna storica dovrebbe essere indirizzata nei confronti dei dirigenti che hanno creato quel tipo di struttura politica venendo meno ad alcuni dei principi fondamentali verso i quali quelle strutture si inspiravano.
Condanna storica alle persone, cioè, non all'ideale politico.
Potremmo farlo, ma resteremmo con il dubbio che questa sia una difesa d'ufficio che non analizza in profondità le effettive storture alla base del sistema.
Forse quello che andava bene nel 1917, e negli anni immediatamente successivi, in società con radici storiche così particolari come quelle del'ex URSS, non poteva essere adattato a paesi con un passato, tradizioni, livello industriale e culturale, così diverso come quelle occidentali e di altre nazioni dell'ex blocco comunista, soprattutto con il passare degli anni e alla luce degli enormi cambiamenti già determinati dal progresso all'epoca della caduta del blocco.
Tale inadeguatezza, alla fine, fu colta da alcuni politici occidentali, tra i quali il nostro rimpianto Berlinguer, che individuarono una via diversa per poter raggiungere il sogno di una società socialista. Lo fecero in ritardo, dopo che l'impero sovietico aveva già mostrato il suo aspetto peggiore in Ungheria e Cecoslovacchia, dopo che i leader delle varie nazioni orbitanti intorno all'URSS avevano avuto il tempo di governare in modo autoritario e talvolta, come Ceausescu, come una dinastia dei tempi antichi. Lo fecero in ritardo per mancanza di coraggio, perché il mondo era in piena guerra fredda e le due grandi nazioni che stavano affrontandosi in un gigantesco braccio di ferro non tolleravano chi, nella propria sfera d'influenza, rendesse più debole la spinta del proprio braccio.
Hai ragione: chi ha vissuto in quel periodo in quelle nazioni odia la parola comunismo, la mancanza di libertà, le privazioni economiche sofferte che non potevano essere compensate da un livello d'istruzione e da cure sanitarie garantite a tutti. Chi ha vissuto in quelle nazioni ha diffidenza, antipatia, per chi si dichiara di sinistra, magari senza pensare che qui in Occidente la situazione sia, e sia stata, molto diversa e che senza la lotta dei movimenti di sinistra, il sacrificio di molte persone che hanno messo in gioco la propria vita, spesso non solo in senso metaforico, tanti aspetti che oggi ci rendono soddisfatti non sarebbero tali. In certi casi, magari non apprezziamo neanche quello che abbiamo, come faremmo se ci mancasse.
A te, che per l'età che ti attribuisci, non hai vissuto sotto il regime comunista, prima di mettere in ballo i vari Renzi, Salvini, grilli parlanti e non, mi dici cosa apprezzi e cosa vorresti cambiare di questa società dove attualmente vivi?
Come direbbe il clone, non fare i romanzi come Spirit, ma non te la cavare neanche con due parole evasive.


Innanzitutto ti ringrazio spiritual per la tua risposta.Se faccio degli errori alcune volte è perché scrivo da un altro telefono e il T9 sbaglia,non sono un Fake.
Io ho vissuto i miei primi quattro anni il Regime Comunista, vero,ho dei ricordi brevi,mi ricordo soprattutto le lunghe file per le strade nei “negozi” ti dilazionavano in base al nucleo familiare i beni di prima necessità. Devo dire però anche la verità,parlando con gente anziana anche i miei nonni,avevano ricordi brutti e beli di quel periodo,tutti,avevano un lavoro,una casa di proprietà si,perché il regime comunista dava la possibilità di pagare a rate un appartamento di due massimo tre camere(stanze) a prezzi bassi,non c’era nessuno senza lavoro,infatti a differenza di oggi,i soldi pur che pochi in casa entravano a differenza di oggi,ognuno era inserito e non girovagava.Vi erano regole ferree tal volta aldilà della legalità,quelle persone contro il regime se scoperte venivano uccise all’istante,l’istruzione era ai massimi livelli di quel periodo.
Che dire spiritual,questa gente era sfruttata per dei tornaconti personali,gli venivano imposti dei “paraocchi” e questo non è una cosa giusta,mangiavano gli stessi “come dite a Livorno”e i loro famigliari o amici.
Non entrò in merito alle vicende Italiane,perché ho da fare,mi riservo di continuare il discorso prossimamente.
Avatar utente
piazzamagenta
Messaggi: 2216
Iscritto il: 28/08/2015, 18:15

Re: salvini: chi è costui?

Messaggioda piazzamagenta » 23/08/2019, 18:03

W Stalin
Mara69
Messaggi: 32
Iscritto il: 09/08/2019, 7:43

Re: salvini: chi è costui?

Messaggioda Mara69 » 27/08/2019, 6:54

piazzamagenta ha scritto:W Stalin


W IL LIVORNO

Ogni partito ha le sue lacune,ognuno ha il suo capitano,ognuno va dove può mangiare.Nessuno è perfetto.
Pd con 5 stars è una buffonata.
spiritual
Messaggi: 2499
Iscritto il: 07/09/2015, 12:59

Re: salvini: chi è costui?

Messaggioda spiritual » 27/08/2019, 10:32

Mara
Quando si esprime un giudizio, abbiamo fatto un'analisi e la comparazione con quello che riteniamo giusto
È così per tutti. Perciò ti chiedo di spiegare cosa ti fa esprimere il giudizio e cosa vorresti in alternativa.

Torna a “Off topic”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti