FIRMI(films)

Avatar utente
Picat Re
Messaggi: 692
Iscritto il: 17/08/2015, 16:08

Re: FIRMI(films)

Messaggioda Picat Re » 14/10/2019, 17:58

In effetti potrei essere un po' prevenuto e vedo le streghe anche dove non ci sono. È l'occasione per rivederlo, che è sempre un bel vedere e ripensare quanto hai scritto.

Normalmente non sopporto questa cosa: se tu regista sei così innamorato del messaggio da dovermelo esplicitare in un lungo accorato discorso, anziché mostrarmi la tua visione del mondo e delle cose, allora insorge intolleranza perché sento che stai provando a convincermi.

Però ora mi hai messo dubbi ;)

Questo che dici è molto vero:
"Ma quello del film, è lui che spiega il suo disagio,....ed è geniale che al telespettatore il messaggio nn arrivi...ma noi che abbiamo visto il film, sappiamo"
Avatar utente
Groovecrack
Messaggi: 3485
Iscritto il: 09/11/2017, 19:56

Re: FIRMI(films)

Messaggioda Groovecrack » 14/10/2019, 18:08

Picat Re ha scritto:In effetti potrei essere un po' prevenuto e vedo le streghe anche dove non ci sono. È l'occasione per rivederlo, che è sempre un bel vedere e ripensare quanto hai scritto.

Normalmente non sopporto questa cosa: se tu regista sei così innamorato del messaggio da dovermelo esplicitare in un lungo accorato discorso, anziché mostrarmi la tua visione del mondo e delle cose, allora insorge intolleranza perché sento che stai provando a convincermi.

Però ora mi hai messo dubbi ;)

Questo che dici è molto vero:
"Ma quello del film, è lui che spiega il suo disagio,....ed è geniale che al telespettatore il messaggio nn arrivi...ma noi che abbiamo visto il film, sappiamo"

eh ...secondo me è la maniera giusta di leggerla...
è il regista che ti vuole fare sentire una merda, dicendoti che anche te, spettatore televisivo a gotham, avresti detto "poverino robert de niro"(che in effetti un è che faccia una bella fine :roll: )...

e infatti scena dopo: i notiziari che rimbalzano la notizia....le edizioni straordinarie dei tg.... te sei ancora il telespettatore
Avatar utente
piazzamagenta
Messaggi: 2483
Iscritto il: 28/08/2015, 18:15

Re: FIRMI(films)

Messaggioda piazzamagenta » 14/10/2019, 18:34

Picat Re ha scritto:la cosa che mi lascia perplesso in joker è lo spiegone del perché e percome davanti alle telecamere con de niro: in quel punto il regista si innamora del proprio messaggio, che era già ampiamente arrivato e, visto che si sta rivolgendo agli americani, lo rende ancora più esplicito perché sennò non capiscono. mi aspettavo anche i sottotitoli per non udenti, a quel punto.

considera però che tutto ciò che dice sono le cose che scrive negli appunti durante tutto il film, compresa la barzelletta finale, quindi io l'ho vista come la presa di coscienza finale di un'elaborazione.

così come è fastidioso rendere espliciti certi passaggi di presenza/assenza della vicina, quando è già chiarissimo che è tutto nella sua testa, visto che la vicina gli dice: e tu che ci fai qui? torna nel tuo appartamento da tua madre (quando sappiamo che è in ospedale).

però non si capisce cosa ne sia stato della vicina per esempio.
e non si capisce nemmeno se è tutto nella sua testa o se qualcosa effettivamente sia reale; nel caso sia tutto immaginato, viene anche il dubbio che lui sia realmente Joker.
la genialità per me sta proprio qui: prendi un personaggio di un fumetto, la nemesi di Batman e lo schiaffi in un contesto che di Gotham City per come la abbiamo conosciuta fino ad ora ha molto meno di una New York o di un'altra grande metropoli qualunque degli Stati Uniti; fondi realtà e immaginazione nel personaggio e se pensi che sia tutto nella sua testa (per esempio la rivolta), neghi di fatto il concetto stesso che il Joker come personaggio possa esistere.
eppure te sai che Joker nel suo mondo esiste; oppure sai che visto che Joker è un personaggio immaginario non esiste e allora chi lo impersona, non è Joker.
Avatar utente
Picat Re
Messaggi: 692
Iscritto il: 17/08/2015, 16:08

Re: FIRMI(films)

Messaggioda Picat Re » 14/10/2019, 19:53

piazzamagenta ha scritto:considera però che tutto ciò che dice sono le cose che scrive negli appunti durante tutto il film, compresa la barzelletta finale, quindi io l'ho vista come la presa di coscienza finale di un'elaborazione.


vero, forse mi avrebbe dato meno fastidio se fosse stata fatta di fronte alla tizia dei servizi sociali (la prima), senza i "toni televisivi" e quindi roboanti.

piazzamagenta ha scritto:però non si capisce cosa ne sia stato della vicina per esempio.


beh, ma qui lei non è più importante, non più funzionale alla trama: diciamo che la vicina ha avuto una funzione disgregatrice (e forse è stata anche stempiata), le sue sorti ora sono poco interessanti.

piazzamagenta ha scritto:e non si capisce nemmeno se è tutto nella sua testa o se qualcosa effettivamente sia reale;


questo è ciò che fa funzionare il film alla grande: per esempio, mentre è da de niro perché ha un ritaglio di giornale con la morte dei wayne, quando poi la morte della coppia arriva solo alla fine?
perché è tutto un rimescolamento interiore del protagonista, prende spunto e rielabora.
un po' accadono e un po' se le immagina mescolando fatti, invenzioni e desideri.
può essere anche tutto frutto della sua immaginazione, che prende l'avvio da una cosa reale: le dodicimila medicine che gli fanno prendere.
comunque qualcosa di reale c'è: l'assenza della vicina in strada con lui viene oggettivamente mostrata. forse è questa la funzione della scena, far capire che qualcosa di reale c'è.
Avatar utente
Puccio Sterza
Messaggi: 345
Iscritto il: 27/08/2015, 20:32

Re: FIRMI(films)

Messaggioda Puccio Sterza » 15/10/2019, 19:58


Torna a “Off topic”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti